Napoli-Barcellona, l’ultimo precedente e come sono cambiate

0
575

Il Napoli pesca il Barcellona, ripercorriamo l’ultimo precedente e vediamo come sono cambiate le due squadre da allora.

Lionel Messi
Messi con la maglia del Barcellona (La Presse)

NapoliBarcellona, ci risiamo. A meno di due anni dall’ultimo e unico incrocio negli ottavi di finale di Champions League, vinto dai blaugrana a distanza di mesi tra andata e ritorno causa pandemia, gli azzurri ritrovano una squadra profondamente cambiata e soprattutto priva di colui che è stato per quasi un ventennio il suo uomo simbolo: Lionel Messi.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> 3 motivi per cui il Barcellona può essere un buon sorteggio

Napoli-Barcellona, l’ultimo precedente meno di due anni fa

Stavolta in palio ci sarà l’accesso agli ottavi di Europa League in una gara che, per blasone dell’avversario e livello dei giocatori in campo, non ha nulla da invidiare alla Champions. Come detto nel 2020 a spuntarla fu il Barcellona, che venne fermato sull’1-1 a Napoli ma poi vinse 3-1 in casa ad agosto eliminando la squadra allora allenata da Gattuso dalla competizione. Quello però era un altro Barça rispetto a quello attuale. E non solo per la presenza di Messi.

Gattuso Setien
Gattuso e Setien, gli ex allenatori (La Presse)

Sulla panchina dei catalani sedeva ad esempio Quique Setien, che poi sarebbe stato sostituito da Ronald Koeman ed al cui posto a sua volta da qualche settimana è arrivato l’ex bandiera Xavi, a dire la verità finora senza ottenere grossi risultati. In campo invece oltre alla Pulce non ci sono più Luis Suarez e Antoine Griezmann, entrambi compagni all’Atletico Madrid, mentre le stelle del Barcellona oggi sono i giovanissimi Pedri e Ansu Fati.

Rispetto al Napoli di due anni fa, oltre al cambio in panchina da Gattuso a Spalletti, va segnalata la presenza di due pedine chiave come Anguissa e Osimhen. Nella speranza ovviamente di riavere l’attaccante nigeriano al top per la doppia sfida contro il Barcellona. Barcellona che, in ogni caso, resta il grande favorito ma non sembra più quello squadrone di all stars capace di tritare qualsiasi avversario. Sensazione confermata dai numeri, dato che i blaugrana attualmente in Liga occupano addirittura l’ottavo posto con soli 24 punti raccolti dopo 16 partite.