Juve-Napoli: Lobotka, Rrahmani e Zielinski in campo? Cosa rischiano gli azzurri

0
332

Cosa rischiano Lobotka, Rrahmani e Zielinski se giocano violano la quarantena e giocano Juve-Napoli? Ecco cosa dice il decreto-legge del 31 dicembre.

Rrahmani e Zielinski
Rrahmani e Zielinski (LaPresse)

E’ caos totale. Il calcio non si ferma dinanzi a nulla, neanche quando una squadra è costretta a chiamare 6 giocatori della Primavera o conta 10 positivi (l’Hellas Verona per esempio). Juve-Napoli continua ad essere un match surreale, al limite tra follia e fantascienza. A distanza di un anno e qualche mese, gli azzurri sono colpiti nuovamente dal Covid, ma questa volta sono partiti per Torino e hanno intenzione di giocare.

Tuttavia, tre dei convocati del Napoli hanno ricevuto un avviso dall’ASL 2, quella di competenza. Infatti, Lobotka, Rrahmani e Zielinski non potrebbero scendere in campo in Juve-Napoli, ma dovrebbero rispettare la quarantena, poiché contatti stretti con positivi e non in possesso della terza dose, come invece altri loro compagni di squadra. “Vanno trattati come altri lavoratori. Se giocano saranno soggetti a provvedimenti amministrativi“, ha annunciato il direttore dell’ASL 2 di Napoli a Radio Punto Nuovo. Ma di che tipo di provvedimento stiamo parlando? Scopriamo cosa rischia il club e cosa rischiano i calciatori.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Attacco durissimo a De Laurentiis: “E’ stato lui a cacciare Insigne”

Perché Lobotka, Rrahmani e Zielinski non possono giocare Juve-Napoli

Rrahmani, difensore Napoli
Rrahmani, difensore Napoli (LaPresse)

Stando a quanto diramato il 31 dicembre dal governo, i contatti stretti ad un positivo al Covid che abbiano completato il ciclo vaccinale primario da più di 120 giorni – se non presentano sintomi – sono obbligati a trascorrere la quarantena di 5 giorni con obbligo di tampone molecolare o antigenico alla fine di questo breve periodo. E’ proprio il caso di Lobotka, Rrahmani e Zielinski, sprovvisti di una terza dose secondo il Corriere dello Sport, quando la seconda sarebbe stata ormai fatta oltre 120 giorni fa.

Questi tre tesserati del Napoli dovrebbero restare in isolamento e salterebbero la gara con la Juventus e quella con la Sampdoria. Terminata la quarantena, potranno rientrare in gruppo solo con risultato dei test che sia negativo, ovviamente. Nel caso in cui Lobotka, Zielinski e Rrahmani violino la quarantena, la sanzione amministrativa può andare dai 400 ai 1000 euro.