Napoli, la luce in fondo al tunnel: Spalletti può sorridere

0
603

In casa Napoli Luciano Spalletti può tornare a sorridere: la luce è in fondo al tunnel, grande ottimismo tra gli azzurri

In casa Napoli è sempre più vicino la luce in fondo al tunnel. Gli azzurri, hanno superato non senza difficoltà il terribile mese di dicembre che ha portato via punti preziosi alla squadra.

Esultanza Napoli
I calciatori del Napoli esultano (LaPresse)

Anche e soprattutto per colpa dell’emergenza infortuni, con il Covid e la Coppa d’Africa che ci hanno messo lo zampino, Spalletti ha avuto a disposizione una rosa davvero ridotta all’osso. Ha fatto di necessità virtù il tecnico, spremendo come limoni i “superstiti” per poter ottenere risultati.

L’emergenza, però, è davvero al termine. Alla spicciolata il tecnico ha recuperato quasi tutti i calciatori e dopo la sosta potrà contare sulla rosa quasi al completo. Mancheranno ancora Koulibaly ed Anguissa impegnati in Coppa d’Africa, ma Spalletti potrà riabbracciare anche Ospina ed Insigne, gli ultimi infortunati ed in via di ripresa.

Ounas, invece, tornerà a breve a Napoli, considerato come la sua Algeria sia stata eliminata. Un rinforzo in più per Spalletti che ha mostrato di puntare tanto sull’esterno.

Napoli, ultimo sforzo prima dell’Inter

Esultanza Napoli
I calciatori del Napoli esultano (LaPresse)

La migliore delle notizie per il tecnico è proprio il recupero di tutti calciatori indisponibili fino alle ultime partite, con Spalletti che potrà quindi arrivare allo scontro decisivo con l’Inter quasi nelle migliori condizioni. Il Napoli, in quella gara, si giocherà le residue chance di titolo ma sarà prima necessario realizzare bottino pieno contro Salernitana e Venezia.

LEGGI ANCHE >>> Napoli, Spalletti è pronto a farlo: una garanzia per gli azzurri

Una sorta di ultimo sforzo la gara contro i granata, anche se la gara è fortemente a rischio, visto i casi di positività al Covid tra i granata. Scollinata domenica, poi, due settimane intense per preparare le sfide con lagunari e nerazzurri. Sperando che dalle nazionali non arrivino brutte notizie, come troppe volte accaduto in passato.