Napoli, il dato fa riflettere: nessuno come gli azzurri in campionato

0
595

Il Napoli in campionato ha un dato che fa riflettere: nessuno è come i partenopei. La precisa identità della squadra di Spalletti

Il Napoli secondo in classifica a quattro punti dall’Inter – ma i nerazzurri hanno una gara da recuperare – ha una vera e propria arma. I partenopei, fin dall’arrivo di Luciano Spalletti, hanno portato avanti una linea ben definita, uno stile di gioco che ha portato la squadra ad ottenere risultati davvero importanti.

Esultanza Napoli
I calciatori del Napoli esultano (LaPresse)

Un modo di giocare congeniale agli azzurri, considerata la qualità della rosa e le caratteristiche dei calciatori. Ecco, il tecnico non ha portato stravolgimenti ma ha solo cavalcato l’onda, rilanciando anche qualche calciatore finito ai margini nella gestione precedente.

E’ stato questo il vero capolavoro dell’allenatore di Certaldo che sta raccogliendo i frutti del lavoro svolto. Ed ora il Napoli sembra essere ripartito dopo il dicembre nerissimo che ha fatto perdere terreno a Mertens e compagni. Un 2022, fin qui, da imbattuti in campionato e statistiche che sorridono ai partenopei.

Napoli la squadra con il maggior possesso palla in Serie A

Fabian Ruiz gioca
Il regista del Napoli Fabian Ruiz (LaPresse)

Un dato su tutti è davvero eloquente, che spiega lo stile di gioco degli azzurri e la vocazione offensiva della squadra che ricorda molto da vicino quella dello stile sarriano. Stiamo parlando della statistica relativa al possesso palla.

Il Napoli è una squadra che ama tenere il possesso del pallone, anche grazie alla qualità di Fabian Ruiz e di Stanislav Lobotka; i due organizzano una regia pulita, con la squadra che copre le spalle alle menti azzurre.

Il risultato? Il Napoli, oltre ad essere la squadra che calcia di più in porta, è anche la formazione con il maggior possesso palla del campionato. Ben 30’18 secondi di possesso medio a gara, un secondo in più dell’Inter; un dato sicuramente inficiato dai numeri bulgari ottenuti nella gara di ieri contro la Salernitana.

LEGGI ANCHE >>> Napoli, Spalletti ha un’arma a disposizione: sono proprio loro

La vocazione offensiva dei partenopei, però, risalta ancor di più con un dato eloquente; gli azzurri sono l’unica formazione, insieme all’Atalanta, ad avere un maggior minutaggio del possesso nella metà campo avversaria che in quella propria. Di fatto gli azzurri passano la maggior parte del tempo ad attaccare, con le tende piazzate oltre la mediana. Un dato che sicuramente conferma la vocazione offensiva della squadra.