Napoli, un caso turba gli azzurri: i possibili scenari per il futuro

In casa Napoli scoppia un caso che turba gli azzurri: tutti i possibili scenari per il futuro di una situazione da chiarire

Il tema rinnovi torna di attualità in casa Napoli. Sono ben cinque i calciatori che vedranno terminare l’accordo con gli azzurri nel prossimo mese di giugno ed il loro futuro è tutto un’incognita.

Esultanza Napoli
I calciatori del Napoli esultano dopo un gol (LaPresse)

Insigne ha già annunciato la nuova avventura con il Toronto ma in bilico vi sono altri calciatori chiave. Ad iniziare da Dries Mertens. Il belga ha nel suo contratto un’opzione di rinnovo per un’altra stagione che non verrà esercitata dagli azzurri. Ma l’addio non è certo. A mercato chiuso, il patron potrebbe proporre a Ciro un rinnovo a cifre molto più contenute rispetto alle attuali, per non perdere l’uomo della storia azzurra.

Anche Juan Jesus ha l’opzione di rinnovo ed il brasiliano potrebbe restare dopo le buone prestazioni delle ultime giornate. Saranno le uniche due eccezioni di un Napoli deciso a continuare sulla strada del contenimento dei costi. Addio quindi ad Ospina, Malcuit e Ghoulam ed ai loro contratti onerosi non più sostenibili per il bilancio azzurro.

Napoli, i casi Koulibaly e Fabian Ruiz

Kalidou Koulibaly
Il centrale del Napoli Kalidou Koulibaly (LaPresse)

L’addio del portiere colombiano spalancherà le porte alla titolarità di Alex Meret, in scadenza nel 2023, con il club deciso a rinnovargli il contratto e puntare su di lui per il presente ed il futuro.

Situazione diversa, invece, per Koulibaly e Fabian Ruiz. I due hanno il contratto in scadenza nel 2023 ed in estate sarà cessione senza accordo. Pronto all’addio lo spagnolo, deciso a non rinnovare, ma la situazione potrebbe cambiare i caso di qualificazione alla prossima Champions League da parte degli azzurri.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Napoli, svolta sul finale! Giuntoli prepara un nuovo colpo

Per Koulibaly, sogno della Juve per l’estate, potrebbe invece essere fatto un piccolo sforzo, a patto che anche il centrale rinunci ad una parte dello stipendio. I prossimi mesi saranno cruciali, con il Napoli pronto alla rivoluzione estiva.