Napoli, arriva il punto di svolta: non se lo può permettere

0
661

In casa Napoli arriva il punto di svolta dopo la gara contro il Barcellona: la squadra non se lo può più permettere

E’ il giorno dopo la sfida contro il Barcellona per il Napoli, un 1-1 che non è andato giù a tutti, anche e soprattutto in casa catalana.

Esultanza Napoli
I calciatori del Napoli esultano dopo un gol (LaPresse)

Poteva finire 5-1, ha detto Piqué a fine partita, e anche Xavi non ci è andato troppo leggero. Probabilmente analizzando la sfida con i se e i ma può anche essere vero, ma con i se e i ma – si sa – non si scrive la storia e la storia parla di una partita che il Barcellona ha pareggiato per un fallo di dito, vivisezionato al VAR prima di essere assegnato, altrimenti probabilmente l’avrebbe anche persa forte di un solo tiro in porta in tutta la gara.

Il Napoli torna a casa dal Camp Nou forte di una prestazione gagliarda, di sofferenza e personalità, con un risultato che lascia tutto aperto in vista della sfida di ritorno. Effetti positivi nel morale e nella self-confidence ma anche qualche strascico negativo, come il problema muscolare accusato da Anguissa o la botta alla testa subita da Fabiàn Ruiz dopo dei crampi che rendono giustizia alla sua grandissima prestazione.

Napoli, è emergenza per il Cagliari a centrocampo

Frank Anguissa in azione
Andre-Frank Zambo Anguissa centrocampista del Napoli (LaPresse)

Frank salterà Cagliari mentre Fabiàn ce la farà: vista l’indisponibilità di Lobotka potrebbe toccare a Diego Demme, che però è in diffida e con un giallo potrebbe saltare Lazio-Napoli. Situazione da tenere sotto stretto controllo.

E’ di nuovo emergenza Spalletti, stavolta a centrocampo, con gli uomini contati, quasi come se fosse una costante per il tecnico azzurro non poter disporre di tutta la rosa al completo. Anche stavolta dovrà fare di necessità virtù.

LEGGI ANCHE >>> Napoli, Spalletti ancora in emergenza! E un giallo complicherebbe tutto

Cagliari-Barcellona-Lazio-Milan: sta per iniziare un tour de force niente male con 4 partite in 16 giorni. Questo Napoli è forte e ha carattere ma ora arriva il punto di svolta della stagione e non ci si può più permettere emergenze o colpi di sfortuna.