Napoli, Spalletti vede il record: perché contro il Cagliari può fare la storia

0
681

Luciano Spalletti può scrivere la storia: il Napoli vede il record, a Cagliari per chiudere un percorso iniziato nel 2015.

Spalletti punta al record
Spalletti punta al record in Cagliari-Napoli (LaPresse)

La gara contro il Cagliari non è mai banale. C’è un rapporto teso tra la tifoseria azzurra e quella rossoblu, che risale al 1997 quando i sardi giocarono a Napoli lo spareggio per non retrocedere in un campo neutro: al San Paolo. Infatti, in quella gara non era coinvolta la squadra partenopea, bensì quella del Piacenza di Mutti – pochi mesi dopo allenatore degli azzurri – che riuscì a vincere la sfida, anche grazie al tifo napoletano. La bolgia napoletana infastidì i tifosi del Cagliari e a fine gara ci furono scontri. Da quel momento, la partita tra Napoli e Cagliari non è mai stata banale.

E non lo sarà neanche quest’anno, con Mazzarri da una parte e Spalletti dall’altra. Due tecnici toscani, che hanno un passato in comune: la Sampdoria e l’Inter. Ma la formazione azzurra ha un solo risultato da perseguire. Con una vittoria allo stadio Unipol Domus si supererà un record storico.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Barcellona-Napoli, direzione di gara “casalinga”: un dato fa riflettere

Cagliari-Napoli, da Benitez a Gattuso: il filotto di vittorie azzurre in trasferta

Gattuso e Insigne
Gattuso e Insigne (LaPresse)

Nel 2015 è iniziato il filotto di vittorie azzurre in casa del club rossoblu. Infatti, il Napoli ha conquistato nelle ultime stagioni ben 6 vittorie di fila in trasferta a Cagliari, e con un’altra vittoria riusciranno ad agguantare un record del club che non ha mai ottenuto sette successi consecutivi fuori casa contro una singola avversaria in Serie A.

Tutto cominciò con il Napoli di Benitez, quando nel 2015 Callejon e Gabbiadini firmarono lo 0-3 (complice anche l’autogol di un difensore rossoblu). Seguirono due 0-5 sontuosi sotto la guida di Sarri nelle stagioni 2016-17 e 2017-18. Più sofferta, invece, la vittoria degli azzurri di Ancelotti, che grazie ad una punizione di Milik al 90′ strapparono tre punti importanti a dicembre 2018. Infine, i due successi con Gattuso: lo 0-1 del febbraio 2020 e 1-4 del gennaio 2021.

Dunque, con un nuovo successo Spalletti può proseguire questo percorso netto in trasferta e battere un record storico per la storia della società campana. Una motivazione in più per Insigne, Koulibaly, Ghoulam e Mertens, già presenti in rosa in quella vittoria del 2015.