Napoli-Barcellona, buone notizie per Spalletti: conterà sull’uomo in più

0
672

Luciano Spalletti ha un uomo in più in vista di Napoli-Barcellona! La novità da brividi per la sfida al Diego Armando Maradona.

Rrahmani in Barcellona-Napoli
Rrahmani in Barcellona-Napoli (LaPresse)

E’ arrivato il momento di dimenticare il pareggio contro il Cagliari e guardare oltre, verso il big match. Il Napoli affronta il Barcellona per la sfida di ritorno dei playoff di Europa League e dovrà battere i blaugrana per poter passare il turno. Non esiste più la regola dei gol in trasferta, ergo con lo 0-0 gli azzurri non passeranno e si andrà ai tempi supplementari ed eventuali rigori. L’unico modo per passare agli ottavi di Europa League sarà battere Xavi e la sua banda, reduce da buoni risultati nell’ultimo periodo.

Per questa sfida da dentro o fuori, Spalletti dovrà fare i conti con tante assenze. Sicuramente non ci saranno Anguissa, Lobotka, Lozano e in fortissimo dubbio anche Insigne. Recuperato Politano, ma sarebbe un azzardo lanciarlo dal primo minuto contro i bluagrana, dopo diversi giorni di stop. Addirittura, anche Malcuit potrebbe finire fuori dai convocati dopo l’infortunio rimediato a Cagliari. Eppure, l’allenatore azzurro potrà contare sull’uomo in più: ecco il vantaggio del Napoli sul Barcellona.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Napoli al primo posto: la speciale classifica che premia gli azzurri

Napoli-Barcellona, Spalletti avrà dodici uomini

Tifosi del Napoli al Maradona
Tifosi del Napoli al Maradona (LaPresse)

In novanta minuti si deciderà il destino delle due squadre. E la formazione partenopea ha la fortuna di giocare l’ultimo dei due match proprio in casa, davanti al proprio pubblico. La risposta della tifoseria è stata eccezionale.

Il Napoli affronterà il Barcellona di fronte a circa 40 mila spettatori, poiché la capienza è stata ampliata dal 50% al 75%. I tifosi azzurri hanno polverizzato i biglietti aggiunti e accorreranno in massa per spingere il gruppo di Spalletti verso l’impresa.

Inoltre, sarà una partita nel segno di Diego. Infatti, al decimo minuto di gioco, dalle curve si leverà un coro per Maradona, ex giocatore di Napoli e Barcellona. Un tributo che, con quarantamila persone allo stadio, farà venire certamente i brividi. Il dodicesimo uomo azzurro sarà fondamentale per il passaggio del turno di Europa League.