Napoli all’ultimo respiro: il ricordo va proprio lì

0
816

Il Napoli all’ultimo respiro: il gol di Fabian Ruiz ha ricordato a tutti i tifosi proprio quelle scene lì

A volte il jolly è proprio l’ultima carta del mazzo e arriva proprio nel momento più difficile, quando ormai stavi iniziando a credere che non l’avresti chiusa mai. Il Napoli espugna l’Olimpico e lo fa all’ultimo respiro, scrivendo uno di quei classici finali emozionanti che possono cambiare la storia di una stagione.

Esultanza Napoli
Esultanza Napoli (LaPresse)

Come Diawara col Chievo nel 2018, come Koulibaly a Torino prima che ci si mettesse di mezzo Orsato. I ricordi più vividi non possono che andare a quell’annata meravigliosa, l’ultima in cui il Napoli è stato davvero in corsa per qualcosa di importante, con la firma di un signore che ieri sera sedeva sulla panchina sbagliata.

Su quella giusta invece c’è seduto quello che forse è davvero l’uomo giusto. Luciano Spalletti è uscito dal campo visibilmente commosso, fortemente emozionato da quella meraviglia di Fabiàn Ruiz che corona una partita di grande sofferenza dal primo all’ultimo minuto.

Napoli, la speranza che non sia un’illusione

Esultanza Napoli
Esultanza Napoli (LaPresse)

Il dominio laziale nel primo tempo e gli errori gratuiti del Napoli in fase di disimpegno. La magia di Insigne che sblocca il risultato e quel momento in cui sembrava essere ricaduti nella maledizione, con quel rigore solare non visto, Politano che la spara addosso a Strakosha e il gran gol di Pedro che buca un incolpevole Ospina con un missile da fuori.

Sembra finita ma poi Elmas in pieno recupero spacca il mondo e la appoggia al suo capitano che stavolta non tira ma la appoggia a Fabiàn. Un cecchino, che trova una traiettoria impensabile e fa esplodere il tifo azzurro.

Napoli a +2 sull’Inter e domenica ci si gioca il primato sul Milan, aspettando quel Bologna-Inter che ora tutti non vedono l’ora che si giochi. Per tornare a correre tutte insieme verso quel traguardo che non si può nominare ma che ogni giorno che passa si fa sempre più concreto. Con la speranza che stavolta sia davvero così e che non sia l’ennesima illusione: gli uomini giusti, al posto giusto, al momento giusto.