Napoli, è lui l’arma per il rush finale: Spalletti può sorridere

0
756

In casa Napoli Luciano Spalletti può sorridere: il tecnico ha l’arma per il rush finale del campionato, punterà tutto su di lui

Luciano Spalletti sorride
Il tecnico del Napoli Luciano Spalletti (LaPresse)

Il successo del Napoli contro il Verona ed il mezzo passo falso dell’Inter contro il Torino hanno nuovamente evidenziato come il campionato di Serie A non abbia un vero e proprio padrone. La capolista è il Milan a tre punti e gli azzurri inseguono a stretto giro di posta.

Nove le giornate al termine, una sorta di lunga volata, per decretare la squadra Campione d’Italia. Impossibile realizzare un pronostico ma proprio perché vige l’equilibrio più assoluto tra le prime tre della classe che ogni punto può essere fondamentale, sia guadagnato che perso.

Il Napoli i suoi bonus li ha già giocati, ed ora non può permettersi il lusso di inciampare, se davvero vorrà coronare il suo sogno. Un filotto di successi, proprio come la banda Spalletti è riuscita ad inizio stagione, quando con una partenza sprint ottenne otto successi nelle prime otto giornate, salvo poi impattare contro la Roma.

Napoli, la statistica particolare di Osimhen

Victor Osimhen esulta
Il bomber del Napoli Victor Osimhen (LaPresse)

In questo finale di stagione il Napoli avrà dalla sua una vera e propria arma da sfruttare. Si tratta di Victor Osimhen, il bomber principe degli azzurri, reduce dalla doppietta con cui i partenopei hanno steso il Verona nel loro stadio.

Due gol che hanno portato il nigeriano ad un passo dalla doppia cifra in Serie A, ampiamente scavallata coppe comprese; sono 13, infatti, le marcature all’attivo in questa stagione, con una media di un gol ogni 129′.

Il nigeriano, però, ha un primato davvero particolare; nelle ultime due stagioni, infatti, nessuno più del nigeriano in azzurro ha segnato più gol nel girone di ritorno. Sono ben 12 le affermazioni, al pari di Insigne. In questa stagione sono già quattro le reti nella seconda parte di campionato; oltre alla doppietta contro gli scaligeri, in gol anche a Venezia ed a Cagliari, mentre cinque le volte che ha timbrato il tabellino nella prima parte di campionato.

Un piccolo record che, però, è inficiato anche dagli infortuni del bomber numero 9. Nella scorsa stagione, a causa di un problema alla spalla nel mese di novembre, rientrò solo a febbraio, mentre nell’annata in corsa, per la frattura allo zigomo, ha saltato dalla 14ma alla 21ma giornata per poi rientrare a Bologna per circa 20′.

Spalletti si augura ora che il suo bomber possa essere la vera arma del Napoli per il rush finale. D’altronde uno come l’ex Lille sposta davvero gli equilibri.