Napoli, occhio a Nico Gonzalez: non lo ha mai fatto

0
217

Il Napoli affronterà la Fiorentina per trovare il quarto successo di fila. I viola, per questa sfida, si affidano a Nico Gonzalez pronto a rompere il suo digiuno. 

Dopo il successo dell’Inter contro il Verona, il Napoli è chiamato a rispondere immediatamente ai nerazzurri per evitare l’allungo in classifica. I partenopei ospiteranno la Fiorentina nel match delle 15 in uno stadio tutto esaurito pronto a sostenere dall’inizio alla fine la formazione di Spalletti.

Napoli-Fiorentina
Nico Gonzalez, attaccante della Fiorentina (LaPresse)

La parola scudetto stenta ancora ad essere pronunciata ma, considerato il travolgente entusiasmo, è evidente come i tifosi azzurri credano nelle potenzialità di questa squadra. La sfida in programma, però, è tutt’altro che semplice considerando l’organico della formazione viola e le qualità del proprio allenatore, Italiano. La Fiorentina si affiderà al proprio reparto offensivo dove un giocatore in particolare, Nico Gonzalez, è chiamato a trovare la rete che manca da più di un anno.

Napoli, Nico Gonzalez a caccia della sua prima volta

La richiesta di Spalletti
La richiesta di Spalletti (LaPresse)

Nico Gonzalez è arrivato alla Fiorentina nell’estate del 2021 per una cifra complessiva di 27 milioni di euro diventando di fatto l’acquisto più costoso della storia del club. Il giocatore, prelevato dallo Stoccarda, ha dimostrato nel corso del campionato ottime qualità soprattutto nel dribbling e negli strappi in velocità. Al momento, l’argentino ha collezionato 5 assist e 3 gol in serie A, in 25 partite disputate, conquistando in modo definitivo la fiducia di Italiano. Dato particolarmente interessante è che il numero 22 ha siglato tutte le reti messe a segno fino ad ora in casa, al Franchi. Per ritrovare l’ultima rete messa a segno dall’esterno fuori casa, bisogna risalire al 10 gennaio 2021 quando, con la maglia dello Stoccarda, realizzò il gol del momentaneo 1 a 0 su calcio di rigore, nel match contro l’Augsburg vinto poi 4 a 1. La lunga assenza dal gol in trasferta potrebbe rappresentare un potenziale pericolo per la difesa azzurra contro un giocatore tutt’altro che facile da contenere.

Le scelte di Italiano: il dubbio Cabral o Piatek

Resta da capire soltanto se Italiano confermerà la fiducia a Cabral, partito titolare nella sfida contro l’Empoli o se affidarsi al fiuto del gol di Piatek. Il pistolero, da quando veste la maglia viola, ha realizzato 3 reti in 8 presenze di serie A, a cui vanno ad aggiungersi altre 3 reti siglate in Coppa Italia. L’ultima di queste reti è arrivata proprio al Maradona contro il Napoli, nella sfida vinta dalla Fiorentina per 5 a 2.