Auriemma si scaglia contro Spalletti: “Magari se lo chiederà”

0
237

Spalletti sembra essere uno dei principali artefici della disfatta contro la Fiorentina. Auriemma critica così le scelte fatte durante il match.

La partita contro la Fiorentina al Maradona, davanti a 50 mila spettatori azzurri, doveva essere il banco di prova attraverso il quale la formazione di Spalletti avrebbe dimostrato, una volta per tutte, di avere la mentalità giusta per competere fino in fondo alla vittoria del titolo.

Luciano Spalletti Napoli spazientito
Il tecnico del Napoli Luciano Spalletti (LaPresse)

La sconfitta, però, riporta il Napoli con i piedi per terra e, adesso, la prerogativa principale sembra essere quella di trovare al più presto il responsabile di tale disfatta. Nel banco degli imputati il primo nome che risalta all’occhio sembrerebbe essere quello di Spalletti colpevole, secondo alcuni, di aver compromesso la partita a seguito di scelte molto discutibili. Il Napoli dovrà recuperare l’entusiasmo necessario per affrontare le ultime 6 partite di campionato rimaste. Il Milan, complice anche il pareggio dell’ultima giornata con il Torino, rimane a sole due lunghezze di distanza mentre l’Inter, recuperando la partita di Bologna, potrebbe volare +3 sugli azzurri. Il divario in classifica permette, quindi, al Napoli di restare in scia delle milanesi cercando di approfittare di un eventuale passo falso di quest’ultime. Da ora, però, è vietato sbagliare.

Raffaele Auriemma attacca Spalletti: “Sarebbe stato preferibile”

Fabian Ruiz si dispera
Il centrocampista del Napoli Fabian Ruiz durante la partita contro il Milan (Ansa)

Auriemma, noto giornalista e commentatore napoletano, ha espresso la sua opinione riguardo la sconfitta rimediata dal Napoli nell’ultima sfida di campionato con la Fiorentina. L’opinionista ha ribadito energicamente la sua delusione, soffermandosi sulle scelte, a suo parere molto discutibili, operate dal tecnico Spalletti. Queste sono le sue dichiarazioni principali: “Magari Spalletti controllerà se stesso davanti allo specchio e si chiederà se, tornando indietro, schiererebbe dal primo minuto sia Rrahmani (influenzato il giorno prima e rispedito a casa senza allenarsi) che Fabian Ruiz. Probabilmente sarebbe stato preferibile utilizzare nuovamente Juan Jesus, oggi il difensore più sicuro della squadra, e Demme per non consegnare il centrocampo ad una Fiorentina mostratasi più energica con Duncan, Castrovilli e Amrabat“.

“Una squadra senza personalità”

Il giornalista ha quindi concluso la sua analisi affermando che il Napoli, dopo aver fallito l’ennesimo esame scudetto, rimane una squadre priva di personalità. E’ stato quindi rivolto un invito al presidente De Laurentiis al fine di cedere, al più presto, giocatori come Fabian Ruiz e Zielinski, considerati non più all’altezza per poter competere su alti livelli.