Lotta scudetto, vinceranno loro: l’algoritmo non ha dubbi

0
546

Nel corso della puntata di Sky Calcio Club andata in onda domenica sera, Fabio Caressa ha dato il suo pronostico riguardo la lotta scudetto utilizzando l’algoritmo.

Chi vincerà lo scudetto? Una domanda alla quale è difficile trovare una risposta, con una Serie A sempre più incerta giornata dopo giornata. Le squadre che sono in lotta per il titolo continuano a rimontarsi a vicenda e la classifica è in costante cambiamento. Nel corso di Sky Calcio Club, tuttavia, Fabio Caressa si è voluto sbilanciare usando dei dati statistici.

Logo di Sky
Il Logo di Sky (Ansa)

Secondo il giornalista romano a trionfare alla fine sarà nuovamente l’Inter, con i nerazzurri che hanno ancora una partita da recuperare. Al secondo posto, invece, ci sarà il Milan mentre il Napoli chiuderà il campionato al terzo posto davanti alla Juventus quarta.

Cosa dice l’algoritmo di Sky

Fabio Caressa sorride
Il giornalista di Sky Fabio Caressa (Ansa)

Secondo il famoso algoritmo di Sky utlizzato da Caressa, l’Inter è la squadra con più possibilità di vincere il titolo. Contando la gara in meno, secondo i calcoli fatti dal software, i nerazzurri dovrebbero chiudere la stagione con 82 punti, confermandosi sul trono d’Italia.

Il Milan, invece, dovrebbe raggiungere quota 79 punti, mentre il Napoli dovrebbe raggiungere solamente quota 77 punti. Sempre secondo l’algoritmo, inoltre, l’Inter sarà in testa alla classifica tra tre giornate con 75 punti, staccando di 5 lunghezze la squadra di Spalletti che sarà ferma a quota 70 punti.

Insomma, secondo Fabio Caressa e Sky l’Inter sembra destinata a vincere lo scudetto per la seconda volta consecutiva. Va ricordato, però, come l’algoritmo si basi solo su freddi dati statistici, non tenendo conto di variabili importanti come infortuni, pressione psicologica e soprattutto errori arbitrali.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>> Koulibaly come Spalletti: cosa ha detto il Comandante ai compagni

Nelle ultime partite, infatti, si sono visti errori abbastanza grossolani da parte dei direttori di gara nonostante l’ausilio del VAR. La speranza è che quest’anno, al di là di chi vincerà lo scudetto, si possa parlare solo di campo senza fare polemiche.