Il clamoroso dietrofront sul fuorigioco: l’IFAB cambia di nuovo tutto!

0
1034

Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, l’IFAB sta pensando ad un clamoroso dietrofront sulla regola del fuorigioco dopo il gol annullato a Bennacer in Milan-Inter di Coppa Italia.

Era regolare oppure no il gol di Bennacer in Milan-Inter di Coppa Italia? Per i vertici arbitrali, l’arbitro Mariani ha fatto bene ad annullare la rete, ma molti addetti ai lavori si sono detti non concordi su questa decisione. A distanza di due giorni, l’annullamento di questa rete che avrebbe potuto cambiare la storia della partita fa ancora molto discutere.

Milan Inter Mariani
L’arbitro Mariani durante Milan-Inter di Coppa Italia (LaPresse)

La regola è abbastanza chiara, ma è la sua applicazione a non esserlo. La domanda che tutti si pongono è se la posizione di Kalulu fosse influente o meno. I vertici arbitrali e Mariani l’hanno considerata tale, mentre alcuni ex arbitri come Graziano Cesari e Luca Marelli si sono trovati in disaccordo con questa decisione. La discussione è arrivata a coinvolgere perfino l’IFAB che valuta ora un clamoroso dietrofront su questa regola per fare finalmente chiarezza.

L’ipotesi dell’IFAB

Bandierina guardalinee
Bandierina del guardalinee (LaPresse)

Stando a quanto riportato dal Corriere della Sera, per togliere ogni dubbio, l’IFAB sta pensando ad una riscrittura della regola e l’ipotesi è quella di reintrodurre il concetto di “luce” tra chi attacca e chi difende. Con la reintroduzione di tale concetto si eviterebbe di annullare un gol per un fuorigioco per un naso più lungo e di sicuro aiuterebbe molto i direttori di gara

Il gol segnato da Bennacer e la discussione che ne è conseguita ha fatto capire anche come il VAR, in certi casi, non sia per niente di aiuto, complicando ulteriormente le cose. E a farne le spese è stato ancora il Milan che anche in campionato fu danneggiato in una situazione molto simile.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Roma toglie, Roma dà: i motivi per cui il Napoli può ancora puntare allo Scudetto

Nella gara d’andata persa contro il Napoli per 1-0, infatti, il gol di Kessié nel finale fu annullato proprio perché fu considerata attiva la posizione di Giroud che però era a terra. Episodio che fa ancora rabbia al Milan che poteva avere qualche punto in più in classifica.