L’ex nazionale parla del mercato: “Può andare al Napoli, ma ad una condizione”

0
1240

Un colpo di grande livello per alzare la qualità del gruppo. Il Napoli incassa l’ok ma anche un avvertimento: “Ad una sola condizione”.

Spalletti e Giuntoli lavorano su due fronti. Uno più importante dell’altro, di sicuro collegati fra loro dall’ambizione di alzare il livello e creare una squadra ancora più forte. Mentre il tecnico si concentra sul campo e riflette sui rinforzi per la prossima stagione, il club sonda il mercato.

Spalletti
Luciano Spalletti (LaPresse)

L’addio di Insigne impone ai partenopei un innesto di qualità ma più in generale la sensazione è che non mancheranno i colpi di grande livello. Restano inoltre da gestire le vicende relative a Fabian Ruiz e Mertens, e proprio per questo l’obiettivo è cercare subito calciatori funzionali alle idee di Spalletti, bruciando la concorrenza su quegli obiettivi condivisi con altri club.

In tal senso la pista che porta a Luis Alberto sembra percorribile. Lo spagnolo tace, ma sa bene che la prossima estate potrebbe essere quella dell’addio alla Lazio. I problemi con Sarri non sono mancati, e l’idea di cambiare aria stuzzica un calciatore che a Spalletti piace e molto.

Potrebbero esserci anche aperture da parte di Lotito, ma sull’eventualità di una partenza è intervenuto l’ex calciatore che conosce bene le vicende della Lazio, ed ha spiegato che esiste una condizione chiara.

“Luis Alberto può andare al Napoli ma succederebbe questo”

Luis Alberto
Luis Alberto (LaPresse)

Sulla possibile trattativa è intervenuto Marco Parolo. Conosce l’ambiente Lazio e soprattutto lo spagnolo che interessa al Napoli. In una intervista a Radio Kiss Kiss ha analizzato le possibilità di un affare ed ha chiarito un concetto. “Di sicuro Luis Alberto non sarebbe l’alternativa ad Insigne – ha affermato -, hanno ruoli diversi e per me lo spagnolo è una mezzala che fa anche molto bene da trequartista”.

C’è però una condizione secondo Parolo. “L’agente di Luis Alberto è lo stesso di Fabian Ruiz – ha ammesso – magari ne hanno parlato con il Napoli. Di sicuro dopo una stagione tormentata, lo spagnolo potrebbe decidere di dire addio per tentare una nuova avventura nella prossima stagione”.

C’è un però. “Credo che un calciatore come lui possa fare comodo a molte squadre. Se decide di andare al Napoli una cosa è certa. Prenderebbe il posto di un altro centrocampista che potrebbe lasciare i partenopei nella prossima stagione”. Resta quindi una pista aperta e Spalletti ci spera, convinto dalla duttilità del calciatore e dalla possibilità di alzare il tasso tecnico della squadra.