Torino-Napoli, un azzurro a rischio per il match: Spalletti in ansia

0
146

Il Napoli, dopo aver battuto il Sassuolo di Dionisi, sabato sfiderà il Torino, ma Luciano Spalletti è in ansia per un calciatore partenopeo.

Il Napoli con la vittoria di sabato per 6-1 contro il Sassuolo di Alessio Dionisi, e con il pareggio della Roma in casa domenica sera contro il Bologna di Sinisa Mihajlovic, ha raggiunto aritmeticamente la qualificazione alla prossima edizione della Champions League, obiettivo fondamentale per le casse economiche del club partenopeo.

Luciano Spalletti arrabbiato
Luciano Spalletti (LaPresse)

La squadra azzurra adesso ha come obiettivo la difesa del terzo posto, considerando che la Juventus di Massimiliano Allegri ha un solo punto di distacco. Domenica il Napoli sfiderà in trasferta in un match molto difficile il Torino di Ivan Juric. I granata sicuramente cercheranno di strappare punti contro gli uomini di Luciano Spalletti, anche se ormai sono fuori dalla lotta per raggiungere un posto in Europa.

Il Torino, infatti, è decimo in classifica a nove punti dal settimo posto occupato dalla Fiorentina. Il Napoli comunque cercherà di vincere sabato sia per concludere al meglio il campionato che, per l’appunto, difendere la terza posizione in classifica dall’assalto della Juventus, ma per Spalletti non ci sono delle ottime notizie. 

Torino-Napoli, ancora lavoro di prevenzione per Amir Rrahmani: gli aggiornamenti

Rrahmani contor il Sassuolo
Amir Rrahmani (LaPresse)

Amir Rrahmani, infatti, così come ieri,come comunicato dal Napoli stesso, ha svolto un lavoro di prevenzione in campo, mentre Giovanni Di Lorenzo non si è allenato allenato sul campo ha svolto degli esercizi di prevenzione in palestra. Luciano Spalletti spera di recuperare i due difensori per la gara contro il Torino, considerando la loro importanza negli equilibri della squadra azzurra. 

Proprio Amir Rrahmani è stato l’autore dell’ultimo gol dei partenopei contro il Sassuolo. Il kosovaro è stato autore di un’ottima stagione. Il difensore, infatti, è stato tra le vere sorprese del campionato del Napoli, considerando che ad inizio stagione era partito dietro a Kostas Manolas, ceduto all’Olympiacos nel mercato di gennaio, a cui poi ha preso il posto da titolare. L’ex Verona con Kalidu Koulibaly ha formato una coppia che fino a qualche settimana fa era difficilissima da superare, mentre nelle ultime partite, così come tutta la squadra, è andata un po’ più in difficoltà.