Spalletti sta con Insigne: per i tifosi però ha sbagliato

0
151

In conferenza Luciano Spalletti ha difeso Insigne: per i tifosi però si tratta di un errore, e alcuni lo considerano un messaggio al club.

Missione terzo posto compiuta, con qualche rimpianto che di sicuro resterà. Il Napoli ha lottato alla pari con Inter e Milan, ma ha perso terreno nel momento più delicato della stagione.

luciano spalletti insigne
Luciano Spalletti (Foto LaPresse)

Colpa dell’allenatore per molti tifosi, che non gli perdonano il passo falso con l’Empoli e alcune scelte. Per altri invece al Napoli servirebbe qualcosina in più, da ricercare sul mercato in una sessione estiva inevitabilmente condizionata dalla caccia all’erede di Insigne.

Proprio del prossimo calciatore del Toronto ha parlato Luciano Spalletti in conferenza stampa. Lo ha definito un elemento che ha mostrato il suo valore da calciatore e uomo vero. Ha sottolineato di aver allenato un calciatore leale e qualitativo, sempre pronto ad assumersi responsabilità che per altri sarebbero state un fardello troppo pesante. “Non sarà facile perderlo”, ha poi concluso.

Per i tifosi però, l’allenatore ha commesso un errore, dimenticandosi di un altro elemento importantissimo in una fase in cui il club cerca già risorse e certezze per la prossima stagione. Messaggi al club? Forse no, ma sui social in molti sottolineano una dimenticanza pesante da parte del tecnico.

Spalletti e l’elogio ad Insigne: i tifosi sottolineano un aspetto curioso

Napoli Insigne
Lorenzo Insigne (LaPresse)

Difficile fare a meno di Insigne. Lo ha sottolineato Spalletti, ma è il campo a dirlo, nonostante la prestazione incolore di oggi. Il prossimo rinforzo del Toronto in stagione ha fatto nuovamente la differenza, ha come sempre dato il suo apporto in fase difensiva, e nei momenti più delicati durante il mancato rinnovo non ha mai creato polemiche o inasprito una situazione già delicata con il club e i tifosi.

Per molti però, Spalletti ha nuovamente sbagliato i cambi, lasciando in campo lui al posto di Mertens, sempre brillante e determinante. Altri invece sottolineano che il nome del belga non è stato menzionato durante la conferenza, e per altri ancora le frasi sul trentenne di Frattamaggiore, sono un messaggio ad un club che non è riuscito a chiudere il rinnovo.

Probabilmente però nelle parole dell’allenatore si nasconde solo la volontà di difendere un calciatore che a poche giornate dalla chiusura di una avventura fantastica, non merita di essere ricordato per un rigore sbagliato. Sarà la celebrazione con il Genoa a chiarire tutti gli aspetti, ma un dato su tutti sembra ormai chiaro.

Spalletti non avrebbe mai e poi mai rinunciato al calciatore. Lo ha ribadito con chiarezza oggi, e il suo messaggio arriva forte a quella parte di tifoseria che sta con il calciatore e non ha ancora digerito un addio inatteso e di sicuro traumatico.