Il calendario comparato per la salvezza: la Salernitana ha un vantaggio

0
487

Dopo il pareggio per 1-1 contro il Cagliari all’Arechi, alla Salernitana di Davide Nicola resta ancora un vantaggio.

E’ terminata 1-1 la sfida salvezza  tra la Salernitana ed il Cagliari. La partita è stata cominciata meglio dai sardi, visto che hanno sfiorato il gol del vantaggio con il colpo di testa di Pavoletti al 14’. Al 65’ Di Bello ha assegnato un calcio di rigore ai padroni di casa per un fallo di Lovato su Kastanos. Sul dischetto si è poi presentato Simone Verdi, che è riuscito a spiazzare Cragno.

Nicola perplesso
Davide Nicola (LaPresse)

Nonostante lo svantaggio, il Cagliari non si è perso d’animo ed ha prima colpito prima un palo con  Alberto Grassi e poi è riuscito a riportare il risultato in parità con il colpo di testa di Altare al 99’, su azione da calcio d’angolo. Risultato beffa per i granata, che già assaporavano tre punti che sarebbero diventati fondamentali per la salvezza.

La squadra di Nicola, infatti, avrebbe avuto ben quattro punti di vantaggio sul Cagliari terzultimo a due giornate dal termine del campionato. Ma nonostante la rete del pareggio subita al 99’, la Salernitana ha ancora un vantaggio in questa lotta salvezza super avvincente. 

Lotta salvezza, la Salernitana giocherà in casa contro l’Udinese l’ultima giornata di campionato

Deiola marca Ederson
Deiola marca Ederson (LaPresse)

I campani, infatti, nelle ultime due giornate di campionato sfideranno due squadre che sono già aritmeticamente salve, ovvero l’Empoli e l’Udinese. La Salernitana, inoltre, ha anche il vantaggio di giocare in casa l’ultimo turno contro i friulani. Se i granata hanno un calendario, almeno sulla carta, ‘facile’, non si può dire la stessa cosa per il Cagliari, che domenica prossima ospiterà l’Inter di Inzaghi in casa ed il Genoa che giocherà al Maradona contro il Napoli di Luciano Spalletti. 

Mentre nell’ultima giornata di campionato il Cagliari giocherà in trasferta contro il Venezia, che è ancora in gioco ma ha pochissime speranze di salvarsi. Il Genoa, invece, giocherà al Marassi contro il Bologna. Anche Spezia e Sampdoria non possono considerarsi ancora in salvo, considerando che hanno quattro punti di vantaggio sui sardi. La squadra di Thiago Motta sfiderà Udinese e Napoli nelle ultime due giornate di campo, mentre i blucerchiati se la vedranno con Fiorentina ed Inter.