Insigne, la risposta agli Ultras lascia senza parole: il VIDEO è commovente

0
147

Per Insigne contro il Genoa sarà l’ultima al Maradona, ma il capitano azzurro ha già salutato un gruppo Ultras.

Il Napoli giocherà l’ultima gara casalinga della stagione contro il Genoa di Blessin. Per i partenopei sarà un match molto particolare, visto che sarà l’ultima volta che Lorenzo Insigne scenderà sul campo del Maradona con la maglia azzurra. L’addio del capitano è ufficiale da mesi ormai, considerando che l’annuncio del suo accordo con il Toronto è stato dato a gennaio. 

Insigne pensieroso
Lorenzo Insigne al Maradona prima del match tra il Napoli ed il Sassuolo (LaPresse)

Nonostante la ‘vecchia ufficialità’, in molti, e sicuramente lo stesso Lorenzo Insigne, ancora devono abituarsi all’addio di un giocatore che è stato tra i perni del club partenopeo per un decennio. L’attaccante esterno, difatti, è entrato nella storia del club con le sue 432 presenze, in cui ha totalizzato 121 gol e fornito ai propri compagni di squadra ben 95 assist.

I tifosi hanno risposto presente per l’ultimo atto di Insigne al Maradona con la maglia del Napoli, considerando che l’impianto di Fuorigrotta sarà sold out contro il Genoa. Domenica ci saranno varie iniziative per rendere omaggio al capitano azzurro, ma qualcosa è successo già nella giornata di venerdì.

Insigne saluta gli Ultras: “Piango da tre giorni. Napoli resterà sempre nel mio cuore”

Come riportato dal portale ‘CalcioNapoli24’, infatti, Lorenzo Insigne ha incontrato a Fuorigrotta, esattamente alla Loggetta, gli Ultras Napoli Curva B 1972, in cui il calciatore ha rilasciato queste dichiarazioni: “Vi ringrazio. Voglio solo dirvi che, se anche vado via, Napoli resterà sempre nel mio cuore. Non posso nascondervi che piango da tre giorni e che mi emoziono sempre quando passo davanti allo stadio. E’ stata casa mia per dieci anni”.

Lorenzo Insigne ha poi concluso il suo intervento: “Sono felice di poter festeggiare con voi domenica e spero che andrà tutto bene. Porterò sempre Napoli nel cuore”. Gli Ultras Napoli Curva B 1972 hanno consegnato anche una targa al giocatore: “Questo è un gesto d’amore per quello che sei stato e per quello che hai dato. Hai sempre onorato la maglia. Ci dispiace tantissimo per questa situazione, ma rispettiamo la tua decisione e tutto quello che hai fatto”.