Nikita Contini ci casca ancora: di nuovo nel mirino dei tifosi avversari

0
147

Nikita Contini, portiere del Real Vicenza in prestito del Napoli, continua a far parlare di sé in Serie B e non per le prodezze tra i pali. Il portiere di nuovo nel mirino dei tifosi avversari.

Di smetterla di far parlare di sé Nikita Contini proprio non vuole saperne. Il portiere del Real Vicenza, purtroppo, si è reso nuovamente protagonista di un episodio che nulla ha a che vedere con il ruolo che occupa ed ora si è inimicato anche i tifosi del Cosenza dopo la partita di andata del play-out per evitare la retrocessione in Serie C.

Nikita Contini
Il portiere del Vicenza Nikita Contini (LaPresse)

Ma cosa ha fatto esattamente Contini per far arrabbiare i tifosi del Cosenza e l’allenatore dei calabresi Bisoli? Il portiere del Real Vicenza avrebbe prima fatto un balletto provocatorio nei confronti dei tifosi del Cosenza gli stavano rivolgendo cori di sfottò e poi, sul finire della partita quando c’è stato il gol di Maggio, avrebbe esultato in maniera esagerata davanti alla panchina calabrese che non l’ha presa benissimo, costringendo il compagno De Maio ad intervenire prima che il tutto degenerasse in rissa.

Bisoli accusa Contini: “Esigo rispetto!”

Nikita Contini Vicenza
Nikita Contini (LaPresse)

Due episodi davvero spiacevoli a cui fanno seguito le dichiarazioni dell’allenatore del Cosenza Bisoli che nella conferenza stampa post partita ha accusato indirettamente Contini di mancanza di rispetto: “Nessuno deve venirmi a dire siediti, stai qua e stai là… Io in campo parlo sol con i miei calciatori” – ha sbottato il tecnico dei calabresi – “Tant’è che l’arbitro Maresca è venuto a dirmi ‘complimenti mister lei non ha mai protestato’. Quindi che mi vengono dire di stare seduto, no non ci sto. Esigo rispetto!ha chiosato poi visibilmente infastidito.

Non è la prima volta che Contini si rende protagonista di questi episodi imbarazzanti per la propria società. Solo qualche settimana fa, infatti, il portiere è stato accusato dai tifosi del Lecce (e non solo ndr.) di aver fatto una vera e propria sceneggiata a seguito del petardo esploso nei pressi della sua porta nella partita che ha visto trionfare il suo Vicenza per 2-1.

Atteggiamenti, questi, che dicono di un giocatore forse con la testa troppo calda e che fanno riflettere anche il Napoli. Il portiere originario dell’Ucraina è infatti di proprietà del club azzurro che di certo non avrà gradito gli ultimi episodi che hanno coinvolto il proprio tesserato e ciò potrebbe cambiare il suo futuro in azzurro.

Il Napoli aveva preso in considerazione l’idea di mantenerlo in rosa il prossimo anno come secondo portiere, ma dopo quanto accaduto la società partenopea sta riflettendo. Al momento, la sensazion è che Contini possa esser ceduto ancora in prestito, con il Napoli che spera possa mostrarsi più professionale rispetto a quanto fatto vedere in queste ultime settimane.