Napoli, la stagione a tappe ed una percezione nitida: ce ne sono tanti

0
249

In casa Napoli ripercorriamo attraverso le tappe significative il campionato della squadra di Spalletti tra tanti rimpianti

Il campionato è terminato e alla fine, al netto della qualificazione Champions, restano i rimpianti per ciò che poteva essere e non è stato. Certo, con i se e con i ma non si scrive la storia, ma inevitabilmente ai tifosi azzurri restano tanti chissà, per una stagione che più di una volta è sembrata essere ad un passo dalla svolta.

Napoli squadra
La squadra del Napoli (Ansa)

Avvio super ed il ko con l’Inter

Un campionato iniziato con un cammino pauroso da parte di Luciano Spalletti, che ha vinto le prime 8; una corazzata che non conosceva ostacoli, tanto da arrivare al derby contro la Salernitana – vinto 1-0 – con il ruolino di 31 punti conquistati in 11 giornate (sui 33 disponibili). La prima sconfitta l’ha incontrata solo alla 13ma, in casa dell’Inter, quando si fermò anche Victor Osimhen.

E chissà il numero 9 e tutti gli altri infortunati quanto sarebbero stati utili nel momento più difficile, quando poi, fino a Natale, è iniziata una crisi che ha avuto l’apice nelle sconfitte interne contro Empoli e Spezia che sembravano aver messo una pietra tombale sui sogni di gloria.

Il filotto invernale ed il ko con il Milan

Esultanza Napoli
Il Napoli esulta dopo un gol (Ansa)

Poi una ripresa importante nel girone di ritorno che il Napoli stava dominando, con un filotto di quattro successi a cavallo tra gennaio e febbraio che avevano rimesso in moto la squadra finché non si è schiantato il 6 marzo in casa contro il Milan. E anche lì, chissà se almeno un pareggio avrebbe cambiato le sorti della corsa scudetto in quella che era una vera e propria sfida verità, uno scontro diretto.

Fiorentina-Roma-Empoli: un punto in tre gare

Di sicuro le ha cambiate il trittico Fiorentina-Roma-Empoli, enorme occasione persa per ritrovarsi davanti quando poi l’Inter ha mollato in casa col Bologna. Il finale di stagione, con lo scudetto ormai andato, è stato poi in crescendo, con quattro successi consecutivi ed un rendimento in crescita che fa altro che far crescere i rimpianti, domande da cui ripartire per evitare gli stessi errori la prossima stagione.