Fra nuovi arrivi e cambi ruolo: così il Napoli “sfascia” le fasce

0
294

Nel nuovo progetto tecnico del Napoli senza Insigne c’è un nuovo ruolo per Lozano e l’inserimento di un possibile nuovo innesto: le ultime

Il Napoli che verrà sarà ancora guidato da Luciano Spalletti, e su questo non ci sono dubbi. Ma la partenza di Lorenzo Insigne (intanto di conoscere il futuro di Mertens) porterà grandi cambiamenti in avanti. Le fasce cambieranno volto: lo è già per quanto riguarda la difesa, con l’arrivo di Olivera e in attesa dell’erede di Malcuit, ossia il nuovo vice Di Lorenzo. Per quanto riguarda gli esterni è tutto ancora da decifrare. Ad oggi le certezze sono due: la partenza di Lorenzo Insigne per fine contratto (andrà a giocare a Toronto) e l’arrivo di Kvaratskhelia.

lozano
Fra nuovi arrivi e cambi ruolo: così il Napoli “sfascia” le fasce (Ansa)

Il georgiano si colloca nello stesso ruolo del capitano, e da qui si innesca il cambiamento di programma nel progetto tecnico azzurro. Nelle idee del ds Giuntoli e dell’allenatore Spalletti c’è una vera e propria rivoluzione. Perché al posto di Insigne e del suo vice (quest’anno hanno ruotato Elmas, Lozano e Ounas) dovrebbero collocarsi il messicano e Kvaratskhelia. Dovrebbero essere loro i sostituti di Lorenzo, con Lozano che cambierebbe ruolo (e probabilmente anche a lui più gradito) e il nuovo acquisto a contendergli il posto. A destra, però, si creerebbe un vuoto: resterebbe il solo Politano, senza dimenticare che Lozano può tornare nel suo vecchio ruolo.

Napoli, cambia tutto sulle fasce con due nuovi acquisti in attacco

Ma in questo caso è intervenuto il presidente De Laurentiis, che proprio in quella posizione vuole un altro nuovo acquisto. Sarebbe questo il motivo per cui ha messo gli occhi su Federico Bernardeschi della Juventus, ma che sarà svincolato tra un mese. L’idea, condivisa con direttore sportivo e allenatore, è di mettere Politano e Bernardeschi su quella fascia. Si tratta, di fatto, di due centrocampisti con poca propensione al gol. Ma a Spalletti interessa proprio questo.

Federico Bernardeschi
L’esterno Federico Bernardeschi esulta (Ansa)

Lozano, che è più attaccante, all’occorrenza può giocare anche a destra. Kvaratskhelia sarebbe il riferimento offensivo a sinistra, e con Bernardeschi e Politano la fase di copertura può dormire sonni tranquilli. Insomma, un interessante scacchiere tattico, con De Laurentiis deciso a fare questo regalo a Spalletti. Bernardeschi a parametro zero darebbe nuove soluzioni e tanta “gamba” lì davanti. Un bel dualismo con Politano, che a questo punto difficilmente cambierà aria.