Dopo Koulibaly, il Napoli punta un “campionissimo”: è un pallino di ADL

0
321

Il Napoli sta facendo di tutto per rinnovare il contratto a Kalidou Koulibaly, ma sta seguendo anche un giocatore per sostituirlo.

Il Napoli sta cercando di far restare Kalidou Koulibaly. La situazione contrattuale del senegalese è molto complicata, visto che ha un solo altro anno di contratto con il club partenopeo. Aurelio De Laurentiis sta cercando di rinnovargli il contratto ma la distanza tra domanda ed offerta è ancora molto notevole, considerando la nuova strategia della società di tagliare il monte ingaggi.

Kalidou Koulibaly al Maradona
Kalidou Koulibaly al Maradona (Ansa Foto)

Nonostante questi nuovi parametri, il patron partenopeo sta facendo di tutto per far prolungare il contratto al difensore senegalese che, però, ha rifiutato l’offerta fattagli dal Napoli di 4,5 milioni di euro più bonus. Lo stesso Kalidou Koulibaly si è mostrato incerto sul suo futuro: “Non so ancora nulla, nelle prossime settimane vedrò insieme con il mio agente il da farsi”. 

Il giocatore ha comunque la priorità di non innescare uno scontro con la società, che non vuole farsi trovare impreparata in caso di un addio del senegalese. Il Napoli spingerà fino alla fine per la permanenza di Koulibaly, ma sta anche seguendo vari profili di giocatori che potrebbero sostituirlo nelle fila del team di Luciano Spalletti. 

Il Napoli si vuole tutelare in caso di addio di Koulibaly: si segue Senesi

Senesi con Zaniolo
Senesi marca Zaniolo durante la finale di Conference League (Ansa Foto)

Secondo quanto riportato da ‘La Repubblica’, infatti, Aurelio De Laurentiis e Cristiano Giuntoli stanno seguendo i Marcos Senesi del Feyenoord. Il difensore, fresco vincitore della Finalissima della ‘Coppa Campioni’ con la sua Argentina contro l’Italia di Roberto Mancini, è stato già accostato più volte in passato alla squadra campana, visto che un vecchio pallino del patron. 

Il Napoli potrebbe sfruttare il fatto che anche Senesi ha il contratto in scadenza con il club olandese, con cui quest’anno ha perso la finale di Conference League contro la Roma di José Mourinho. Sempre come scritto dal quotidiano, per il reparto difensivo Giuntoli monitora anche Ostigard. Il difensore norvegese accetterebbe subito la possibilità di vestire la maglia azzurra, considerando che il suo idolo da bambino era Fabio Cannavaro.