Olivera fa gioire i tifosi del Napoli: il retroscena con Cavani

Dopo l’infortunio rimediato con l’Uruguay, Mathias Olivera ha fatto gioire i tifosi del Napoli con alcune sue dichiarazioni.

Il Napoli, dopo l’addio da parametro zero di Faouzi Ghoulam, ha finalmente preso un terzino sinistro che possa giocarsi il posto con Mario Ruiz, visto che l’algerino non ha potuto mai garantire una certa continuità per colpa dei tantissimi infortuni che l’hanno attanagliato in questi ultimi anni. Il club partenopeo, infatti, ha preso Mathias Olivera dal Getafe per 12 milioni più 2 di bonus. 

Olivera in azione con l'Uruguay
Olivera in azione con l’Uruguay (Ansa Foto)

L’uruguaiano era stato opzionato già nel mercato di gennaio, ma la trattativa, dopo qualche complicazione con il club spagnolo, si è concretizzata qualche giorno dal termine del campionato. Nonostante sia da pochissimo tempo un giocatore del Napoli, Mathias Olivera ha già fatto impaurire sia ad Aurelio De Laurentiis e Luciano Spalletti che ai tifosi partenopei.

Sabato, infatti, il calciatore è stato costretto ad abbandonare il campo anzitempo nel corso dell’amichevole tra l’Uruguay e il Panama (vinta poi 5-0 dalla ‘Celeste’) a causa di un infortunio rimediato con un duro scontro di gioco. All’inizio sembrava che gli fosse capitato il peggio, ma poi, fortunatamente, gli esami medici hanno diagnosticato ‘solo’ una distorsione al legamento laterale interno del ginocchio, che terrà Olivera fermo per circa un mese. Dopo il grandissimo sospiro di sollievo, il terzino sinistro ha fatto gioire i tifosi del Napoli con alcune sue dichiarazioni. 

Napoli, Olivera rassicura sulle sue condizioni e svela un consiglio di Cavani

Olivera porta palla
Mathias Olivera (LaPresse)

Mathias Olivera, infatti, è stato intervistato dai microfoni della radio ‘Sport  890’: “Il ginocchio è ancora gonfio, ma sto molto meglio. Grazie a Dio si tratta soltanto di una distorsione, ho tre settimane per recuperare dall’infortunio. Ho provato a restare in campo, ma quando ho sentito un piccolo scricchiolio al ginocchio ho temuto davvero il peggio. Gli esami, fortunatamente, hanno escluso tutti i miei cattivi pensieri. Napoli? Anche il club si è spaventato, tutti i giorni sono in contatto con lo staff medico”. 

Il nuovo giocatore del Napoli ha poi continuato il suo intervento, svelando anche un retroscena su Cavani: “Ho tanta voglia di conoscere tutti del club. Quando sarò in Italia? Il prossimo 4 luglio. Gargano e Cavani mi hanno detto quanto sia apprezzato un giocatore uruguaiano a Napoli. E’ un’esperienza nuova, che voglio vivere al 100 per cento. E’ una responsabilità importante, perché il club vive molta pressione ma cercherò di fare del mio meglio. Edinson mi ha riferito che è una piazza molto esigente, ma che i tifosi stanno sempre al nostro fianco”.