Ritiro a Dimaro, Spalletti vara la linea green: ma c’è un problema

0
273

A Dimaro Spalletti darà ampio spazio ai giovani, ma uno dei gioielli azzurri potrebbe definitivamente salutare il Napoli

Una Dimaro in versione green, e non solo per le bellissime Dolomiti su cui si affaccia il comune della Val di Sole. Per questo suo secondo ritiro da allenatore del Napoli, Spalletti prova a cambiare registro e dare più spazio ai giovani.

alessio zerbin
Alessio Zerbin con il Frosinone (Foto LaPresse)

Il Napoli ai napoletani. Oltre a Marfella, attualmente l’unico portiere certo di restare in azzurro, e Gianluca Gaetano, reduce da un’ottima stagione con la Cremonese culminata con la promozione in Serie A, a Dimaro potrebbe esserci spazio anche per Ambrosino. Secondo Il Mattino, dopo l’Europeo Under 19 disputato con l’Italia, il giovane attaccante potrebbe aggregarsi alla banda Spalletti e svolgere il ritiro con la prima squadra, per poi prendere altre strade. Un trio tutto napoletano che può rendere orgogliosi i tifosi azzurri, soprattutto dopo aver perso Lorenzo Insigne, il simbolo della napoletanità dell’ultimo decennio.

Insieme a loro, c’è tanta curiosità anche nel vedere all’opera Alessio Zerbin, reduce da una stagione con il Frosinone e soprattutto dall’esordio nella Nazionale dei grandi di Roberto Mancini. Per lui si sono già accese le prime sirene di mercato, con l’Udinese che secondo le ultime indiscrezioni avrebbe chiesto il suo inserimento nell’ambito dell’affare Deulofeu. Nonostante le smentite di rito arrivate da parte del suo entourage, con l’arrivo dello spagnolo e di Kvaratskhelia trovare spazio a Zerbin in rosa non sarebbe affatto facile. Ma adesso non è tempo di pensarci, il ritiro è alle porte e il pubblico non vede l’ora di poter riabbracciare i suoi beniamini dopo due anni difficili di pandemia.

Ritiro a Dimaro, il programma azzurro

spalletti
Luciano Spalletti (Foto LaPresse)

Il Napoli inizierà il ritiro precampionato a Dimaro l’8 luglio e si concluderà il 19 luglio, per poi ripartire pochi giorni dopo alla volta di Castel di Sangro, per la seconda parte della pre-season. Salvo disposizioni diverse dell’ultim’ora, gli azzurri si alleneranno dalle 10 alle 17:30, finalmente tra il calore del pubblico, tornato in Val di Sole dopo i due anni difficili di pandemia. Come di consueto, la prima amichevole sarà contro l’Anania, in programma il 14 luglio.