Qual è il patrimonio di Al Thani, sceicco del Qatar accostato al Napoli

0
953

Lo sceicco del Qatar Mohammed bin Hamad bin Khalifa Al Thani è stato accostato al Napoli: a quanto ammonta il suo immenso patrimonio

E’ bastato un post su una pagina Facebook “Il Napulegno” per mandare in tilt una città intera. “Natale con lo sceicco non sarà un cinepanettone” si legge nella didascalia del post che ritrae lo sceicco Al Thani, emiro del Qatar in primo piano.

Mohammed bin Hamad bin Khalifa Al Thani sorride
Lo sceicco Mohammed bin Hamad bin Khalifa Al Thani (Twitter)

L’accostamento, da pate della tifoseria azzurra, è stato prssocché immediato, perché d’altronde c’è davvero poco da travisare. Secondo il post, sembra proprio che la società azzurra possa passare di mano addirittura entro Natale, con un closing quindi in tempi brevi.

D’altronde non è un mistero che la famiglia De Laurentiis sarà costretta a cedere una società tra Napoli e Bari entro il 2024, anno in cui scadrà la possibilità delle multiproprietà nel calcio. Già due i ricorsi persi dal patron del Napoli che ne ha già intentato un altro all’ultimo grado di giudizio, il collegio di garanzia del Coni.

Ed abbastanza acclarato è anche come Al Thani segua con interesse il Napoli; non sappiamo se sia proprio tifoso degli azzurri o semplice simpatizzante, sta di fatto che in molte occasioni abbia twittato dal proprio profilo ufficiale proprio sui partenopei.

Il patrimonio di Al Thani

Al Thani post Facebook Il Napulegno
Al Thani post Facebook Il Napulegno (screen)

E lo sbarco a Capri dell’emiro Mohammed bin Hamad bin Khalifa Al Thani negli scorsi giorni ha di fatto riacceso ulteriormente i tifosi; riconosciuto, infatti, in molti gli hanno chiesto di acquistare il Napoli, per dare nuovi giorni di gloria alla società grazie al suo patrimonio quasi sconfinato.

Se per “Il Napulegno” qualcosa sembra si stia muovendo, di certo in molti sono curiosi di scoprire quale sia effettivamente la forza economica di Al Thani, interessato al club azzurro.

Ebbene, come rivela “Qui Finanza“, gli Al Thani sono di fatto la terza famiglia più potente al mondo. Guidano il Qatar, Paese islamico da poco meno di tre milioni di abitanti che si affaccia sul Golfo Persico, la cui capitale Doha è avveniristica con i suoi enormi grattacieli. Il patrimonio stimato sarebbe addirittura di 335 miliardi di dollari.

Sono proprietari – l’hanno fondata – la Qatar Sport Investments che ha in mano anche il club di calcio francese del Paris Saint Germain. Questa società, che fa capo all’emiro, ha dato il via alla possibilità della realizzazione del Mondiale di calcio del 2022 che prenderà il via il 21 novembre prossimo per terminare dopo circa un mese, il 18 dicembre.

La Qatargas è di fatto la principale fonte di guadagno della famiglia; è un’azienda che ha visto la luce nel 1984 e si occupa della distribuzione del Gnl in tutto il mondo; vi sono, tra gli azionisti, Esso, Qatar Petroleum, Marubeni, Mitsui e Total. Numeri che lasciano sognare ad occhi aperti tutti i tifosi del Napoli.