Koulibaly, futuro in bilico: la decisione del presidente

0
246

Il futuro di Koulibaly è ancora in bilico. Nelle prossime settimane potrebbe però aprirsi un nuovo scenario. 

Continua a tenere banco il futuro di Kalidou Koulibaly. L’edizione odierna della Gazzetta dello Sport fa il punto della situazione sul forte centrale senegalese. Sembrava che la politica di contenimento dei costi attuata dal Napoli e la scadenza del contratto fissata a Giugno del 2023 potessero rendere complicato il rinnovo e aprire le porte ad una inevitabile cessione del giocatore.  Chiaro, la possibilità che Koulibaly lasci Napoli è ancora importante (la Juventus corteggia non troppo velatamente il calciatore) ma nelle ultime settimane si sono riaperte le possibilità di una permanenza in azzurro del giocatore.

kalidou koulibaly 05072022
Kalidou Koulibaly (LaPresse)

Nel mese di Giugno infatti nonostante i sondaggi non sono pervenute offerte all’altezza per assicurarsi le prestazioni del giocatore. Il Napoli non intende scendere dalla valutazione di 40 milioni già fatta. Per ora insomma sul fronte cessioni è tutto fermo.

Koulibaly, ogni giorno che passa si riavvicina al Napoli: lo scenario

kalidou koulibaly 05072022 (2)
Kalidou Koulibaly (LaPresse)

Koulibaly dal ritiro con il Senegal aveva manifestato una certa fretta di conoscere al più presto il suo futuro. E’ passato un mese da allora, e la situazione sembra al momento ancora in bilico. Intanto il forte centrale non smette di riservare parole al miele verso il Napoli, dai tifosi all’amore della città. Frasi che autorizzano a sognare ad una permanenza insperata sino a non troppo tempo fa.

Gli azzurri dovranno però fare i conti con Fali Ramadani, agente del giocatore, che spinge per portare il suo assistito in un club dalle ambizioni ancora maggiori, in modo da fare un salto di qualità anche dal punto di vista economico.

Sino ad ora l’agente ha preso tempo sull’incontro con De Laurentiis per capire quali offerte sarebbero state portate sul tavolo. Gli azzurri non si schiodano dall’offerta già fatta a suo tempo, un quadriennale da quattro milioni netti più bonus. Già un attestato di stima, se si pensa che il Napoli ha fissato il tetto a 3,5 milioni e per il senegalese sarebbe pronto a fare una eccezione. Al momento Ramadani non ha preso in considerazione di valutare la proposta, ma l’assenza di offerte e la sempre maggiore difficoltà a trovare contratti sempre più onerosi, come dimostrano anche i parametri zero, fanno sperare il Napoli. Con il passare dei giorni Koulibaly e il Napoli si riavvicinano, e chissà che proprio nei giorni del ritiro il discorso sul rinnovo non possa riaprirsi.