Kvaratskhelia e l’accostamento “ingombrante”: “Significa tutto”

Kvicha Kvaratskhelia è stato presentato quest’oggi come nuovo giocatore del Napoli e si è espresso anche sull’accostamento “ingombrante” fatto dai tifosi

Prima sgambata stagionale per il Napoli che nella giornata di ieri ha disputato la sua prima amichevole a Dimaro affrontando l’Anaune. Gli azzurri hanno vinto agilmente per 10-0 in una partita che è servita più dal punto di vista tattico e per mettere benzina nelle gambe ad un mese dall’inizio della Serie A.

L’esterno d’attacco del Napoli Kvicha Kvaratskhelia festeggiato dai compagni dopo il gol (LaPresse)

Spalletti ha potuto trarre sicuramente degli spunti positivi da questa partita ed una delle note più liete è il nuovo acquisto Kvicha Kvaratskhelia. Il georgiano ha realizzato due gol ed un assist, oltre a mostrare le qualità che lo hanno reso famoso tanto in patria quanto in Europa, lasciando soddisfatti i tifosi.

Quest’oggi, Kvaratskhelia è stato presentato ufficialmente in conferenza stampa ed ha anche parlato dell’accostamento pesante fatto dai tifosi del Napoli al suo arrivo, con i supporters azzurri che lo hanno soprannominato “Kvaradona”, paragonandolo all’immortale Diego Armando Maradona.

L’umile Kvaratskhelia: “Maradona significa tutto per Napoli, non posso neanche avvicinarmi”

Kvicha Kvaratskhelia
Kvicha Kvaratskhelia (LaPresse)

Se c’è una cosa che ha colpito dalla conferenza stampa di Kvaratskhelia in quel di Dimaro è l’umiltà del giocatore georgiano. Kvaratskhelia ha tutte le qualità per fare bene e lo ha già dimostrato in Georgia, ma l’esterno d’attacco classe 2001 ha fatto capire di tenere i piedi saldamente a terra, dichiarando come sarà difficile stupire i tifosi che possono già sostenere i suoi compagni che sono molto forti, assicurando però che proverà a renderli felici.

Quando è arrivato a Napoli, i tifosi lo hanno chiamato “Kvaradona” paragonandolo a Pibe de Oro ed anche in questo caso Kvaratskhelia ha mostrato umiltà. Il georgiano ha infatti dichiarato di non potersi neppure ritenere vicino al livello di Maradona: Maradona per Napoli significa tutto, se mi chiamano così è una grande responsabilità” – ha ammesso con sincerità – Non posso neanche avvicinarmi a Maradona, ma farò di tutto affinché i tifosi siano contenti di me”.

Kvaratskhelia ha poi affermato che questo soprannome gli faccia piacere nonostante gli dia una grande responsabilità. I tifosi azzurri lo hanno apprezzato molto nell’amichevole andata in scena ieri e sono sempre più convinti che sia il giocatore giusto per non far rimpiangere Insigne.

La grinta di Kvaratskhelia: “Darò il massimo per vincere tutto il possibile”

Kvicha Kvaratskhelia
Kvicha Kvaratskhelia (LaPresse)

Kvaratskhelia è sì un ragazzo umile, ma anche molto ambizioso ed è carico per questa sua avventura in Serie A. Sempre nella conferenza stampa odierna, il georgiano ha affermato che l’obiettivo di quest’anno sia quello di vincere qualcosa e di voler essere protagonista: “Voglio aiutare la squadra, questo è il mio obiettivo. Darò il massimo per vincere tutto il possibileha affermato con grande grinta alla domanda su quale sia il suo obiettivo personale.

L’esterno d’attacco georgiano ha dichiarato di aver avuto molte offerte, ma quando ha visto che il Napoli lo voleva non ci ha pensato due volte. Ora, Kvaratskhelia vuole ripagare la fiducia che gli ha dato il club azzurro cercando di non far rimpiangere Insigne e di far volare la squadra verso grandi traguardi.