Caos portieri, allarme Meret: “Può compromettere la stagione del Napoli”

Meret con ogni probabilità sarà il portiere titolare della prossima stagione per il Napoli. Resta un dubbio molto importante

Meret sì, Meret no. In casa Napoli continua a tenere banco il rebus portieri. David Ospina è ormai un lontano ricordo, ha firmato con l’Al-Nassr ed è volato in Arabia Saudita strappando forse l’ultimo grande contratto della sua carriera.

meret
Alex Meret (Foto LaPresse)

Il portiere titolare della prossima stagione sembra essere Alex Meret, che a breve otterrà anche il rinnovo di contratto con tanto di garanzia di titolarità. Le parole di Spalletti di qualche settimana fa però continuano a riecheggiare: “Il portiere nel calcio moderno deve essere anche bravo con i piedi”, un identikit che non rispecchia proprio il portiere italiano, mai entrato nelle grazie del tecnico di Certaldo. Non è un mistero che l’allenatore ex Inter e Roma avrebbe preferito il rinnovo di Ospina, con il Napoli che ci ha provato fino all’ultimo senza successo. I dubbi sull’ex Udinese non sono mai stati sciolti definitivamente, e la questione secondo portiere è ancora in alto mare. Tra i vari nomi, quello di Sirigu resta il più quotato, ma occhio ad eventuali sorprese.

Iannicelli su Meret: “Non ha la personalità per guidare il Napoli”

meret
Alex Meret (Foto LaPresse)

Anche il giornalista Peppe Iannicelli è scettico su Meret, come rivelato ai microfoni di Canale 21 durante la trasmissione Tutti in Ritiro: “Spalletti non ha detto che non si fida di Meret, ma i dubbi che lo stanno accompagnando non sono stati sciolti, e sono convinto che il Napoli debba avere un altro portiere di livello. Se Meret dovesse avere un tracollo con i dovuti scongiuri la stagione andrebbe compromessa, quindi le priorità sono un difensore centrale e il portiere. In porta si parte con un punto interrogativo importante. Sarà rinnovato con un contratto importante ed avrà fiducia, ma poi dovrà meritarla la fiducia. I
mezzi tecnici sono indiscutibili, così come la serietà, ma non ha la personalità per guidare il
Napoli. Non dimentichiamo che il Napoli ha avuto insieme al Milan Campione d’Italia la
miglior difesa d’Italia. Se non hai coraggio non puoi fare questo mestiere, o almeno non
puoi farlo al Napoli. Anche con Ospina doveva essere il titolare designato, ma non è andata
così. Se Ancelotti, Gattuso e Spalletti gli hanno preferito Ospina un motivo ci deve pur
essere.”