Guerra Rai-De Laurentiis, il comunicato ufficiale sulla cessione del Napoli

0
382

Il Napoli sarebbe stato venduto ad un fondo? Arriva il comunicato ufficiale: è guerra tra De Laurentiis e la RAI.

Nella notte tra il 19 ed il 20 luglio sono circolate alcune voci di un’eventuale trattativa in corso tra il Napoli ed un fondo, del quale non si sa ancora la provenienza ed il nome. Da tempo, ormai, si parla della volontà di Filmauro di voler lasciare il club ad altre società.

Aurelio De Laurentiis (laPresse)
Aurelio De Laurentiis, il presidente del Napoli (laPresse)

Nonostante le continue smentite della dirigenza azzurra, questa volta la notizia di un’eventuale cessione da 650 milioni di euro ha attirato l’attenzione della redazione della RAI Campania. Così, dalla sede di Via Marconi, è arrivato l’annuncio al termine dell’edizione pomeridiana del TG Regionale: De Laurentiis resterebbe un altro anno al Napoli, per poi vendere la società ad un fondo partecipato.

Chiaramente, queste parole sono arrivate dritte all’orecchio del patron azzurro, che in un primo momento non avrebbe neanche voluto rispondere. Ma dato che si tratta del servizio pubblico, il presidente ha voluto rassicurare i tifosi e chiarire la sua posizione in merito: il duro comunicato della SSC Napoli contro la RAI.

Cessione Napoli, il comunicato: “De Laurentiis rifiutò anche un miliardo di dollari”

De Laurentiis smentisce la RAI
De Laurentiis smentisce la RAI (LaPresse)

A seguito dei rumors di un possibile accordo con un fondo di cui non si saprebbe ancora il nome, Aurelio De Laurentiis è sceso in campo con un comunicato ufficiale: “Una bufala di questo tipo non va nemmeno smentita – tuona il club azzurro attraverso una nota – ma visto che la RAI è servizio pubblico, va fatta chiarezza“.

Le indiscrezioni diffuse da Via Marconi sarebbero del tutto inventate secondo la versione della società partenopea. Addirittura, in passato il presidente azzurro ha respinto una ricca offerta: “De Laurentiis non ha intenzione di vendere il Napoli e non c’è alcuna trattativa in corso. Tra l’altro, il patron ha già rifiutato in passato un’offerta vicina ad un miliardo di dollari“. Inoltre, al TGR Campania è stato specificato che De Laurentiis vorrebbe vendere la società calcistica campana per vivere negli States, ma il Napoli ci tiene a precisare: “Il presidente ha sempre vissuto tra Los Angeles e Italia. Non ha bisogno di vendere il Napoli per soggiornare negli Stati Uniti quando i suoi impegni lo richiedono“.

Insomma, il club azzurro ha risposto per le rime alla redazione del TGR Campania, che ha diffuso una notizia circolata in rete e che non ha fondamenti. La smentita è arrivata pronta, immediata, e con toni decisi. In ogni caso, la famiglia De Laurentiis sta lottando con la FIGC per mantenere la presidenza di Bari e Napoli sotto la stessa proprietà (Filmauro). Se i ricorsi non dovessero essere vinti dagli imprenditori romani, allora uno dei due club dovrà essere ceduto ad un’altra proprietà.