Shock Atalanta, Gasperini nei guai: un top player è positivo al doping!

0
663

Guai per l’Atalanta di Gasperini. Un big dei bergamaschi trovato positivo al doping. La decisione è severissima. 

Una notizia sconvolgente è arrivata direttamente dal ritiro dell’Atalanta e ha stravolto il pre-campionato dei bergamaschi. Un controllo anti-doping effettuato in queste ore ha infatti trovato positivo uno dei big della squadra allenata da Gasperini. L’ombra del doping si è abbattuta sul campionato di Serie A ancora prima dell’inizio del campionato.

palomino 26072022
Josè Palomino (LaPresse)

José Luis Palomino ha infatti fallito un controllo a sorpresa di Nado Italia. Il giocatone argentino è risultato positivo al nandrolone, sostanza di frequente illecitamente utilizzata per migliorare le prestazioni sportive. Il tribunale nazionale antidoping ha già sospeso Palomino dall’attività agonistica in via cautelare “per violazione degli art. 2.1 e 2.2”.

Non è ancora certo quanto il giocatore, 32 anni, dovrà stare lontano dai campi di calcio. Per il giocatore argentino si tratta di una macchia importante sulla sua carriera e sul suo futuro, in attesa di maggiori notizie a riguardo. Per l‘Atalanta è invece un incredibile danno dal punto di vista sportivo e soprattutto economico.

Palomino infatti, arrivato a Bergamo nel 2017, è stato per anni una delle colonne della difesa di Gasperini, collezionando 203 presenze e 8 gol in nerazzurro in 6 stagioni. Quest’estate sembrava potesse essere la giusta occasione per provare una nuova avventura. Il giocatore aveva infatti parecchi estimatori ed era uno dei nomi caldi del mercato. Il giocatore era stato sondato dalla Lazio, e nelle ultime ore si era riscontrato il forte interesse del Rennes. Ovviamente adesso tutte le eventuali e possibili trattative sono state bloccate per via di quanto accaduto.

Palomino e il caso doping: l’Atalanta e l’eterna guerra contro le allusioni

gasperini atalanta 26072022 (1)
Giampiero Gasperini (LaPresse)

Non è la prima volta che l’Atalanta si trova al centro di polemiche legate al doping. Nel Febbraio del 2021 ancora una volta nel ritiro dei nerazzurri arrivò il controllo a sorpresa della Nado, incaricato di esaminare quattro giocatori. Giampiero Gasperini allora andò su tutte le furie, tanto che venne citato per avere interrotto il test e avere inveito contro l’ispettore. Il tecnico si era indispettito per l’interruzione dell’allenamento, e il controllo venne poi portato a termine alla fine della seduta. Quella volta, nessuno degli atleti esaminati risultò positivo a sostanze dopanti.

Non altrettanto felice l’esito invece di questo controllo, con la positività di Palomino, che rischia però certamente di aprire delle vecchie e fastidiose questioni per i nerazzurri. Le grandi prestazioni sportive dell’Atalanta tra il serio e lo scherzoso avevano portato alcuni “sospetti” nei confronti della società nerazzurra. “L’Atalanta corre troppo. E’ molto strano” disse tra gli altri Zeman. Il caso Palomino rischia di creare, insomma, un serio danno d’immagine all’Atalanta e di togliere alla grande impresa sportiva che in poco tempo ha portato l’Atalanta ai vertici del nostro calcio.