Kim, messaggio d’amore al Napoli: la confessione conquista tutti

0
279

A Castel di Sangro si è tenuta la conferenza stampa di presentazione di Kim, il quale ha dato un messaggio d’amore al Napoli.

La cessione di Kalidou Koulibaly al Chelsea di Tuchel per 40 milioni di euro ha fatto molto male ai tifosi del Napoli che, però, sono stati sorpresi in maniera positiva dai primi giorni di Kim, ovvero il giocatore preso proprio per sostituire il senegalese. Il nuovo centrale di Luciano Spalletti, infatti, è diventato subito l’assoluto protagonista del ritiro partenopeo a Castel di Sangro sia per motivi social che per motivi tecnici. 

Kim pensieroso
Kim (LaPresse)

Kim, di fatto, ha destato subito tantissima simpatia nei sostenitori azzurri con i video che mostrano il nuovo giocatore del Napoli mentre balla il ‘Gangnam Style’. Tuttavia il sudcoreano si è fatto notare già nel corso del suo primo allenamento partenopeo con il duro scontro con Victor Osimhen, il quale ha avuto la peggio. Il nigeriano, infatti, è stato costretto a lasciare il campo per qualche minuto, per poi rientrare e segnare due gol in allenamento.

Il club partenopeo punta molto su Kim, anche perché lo sta seguendo dallo scorso inverno. Il Napoli per prenderlo dal Fenerbahce ha dovuto pagare l’intera clausola rescissoria, 20 milioni di euro, per vincere la fortissima concorrenza del Rennes. Lo stesso giocatore ha confermato in mattinata che è stato seguito anche da altri club. 

Il messaggio d’amore di Kim: “Mi hanno seguito anche squadre italiane, ma il Napoli è il Napoli”

Kim pensieroso
Kim (LaPresse)

In mattinata, infatti, a Castel di Sangro si è tenuta la conferenza stampa di presentazione di Kim Min-Jae dove ha rilasciato queste dichiarazioni: “Sono molto felice di indossare la maglia del Napoli. Trattativa? E’ stata molto facile perché sono stato sempre attratto da questo club. Mi hanno cercato anche squadre italiane, ma ho scelto il Napoli perché è il Napoli. Sono davvero emozionato di stare qui”.

Il sudcoreano ha poi continuato: “Il mio punto di riferimento è Sergio Ramos, il quale è stato il mio idolo da bambino. Chi mi piace tra i difensori italiani del passato? Cannavaro. Koulibaly? E’ insostituibile, non so riuscirò a sostituirlo ma questo per me rappresenta uno stimolo. Difetti dal punto di vista caratteriale? Non penso di averli, ho una personalità abbastanza molto solida che rappresenta un ottimo punto di partenza”. 

Kim: “Mi adatto moltissimo a quello che mi chiedono gli allenatori”

Spalletti dà indicazioni
Luciano Spalletti (LaPresse)

Kim ha poi parlato delle sue caratteristiche: “Ho il mio stile di gioco, credo di essere molto bravo in copertura. Mi trovo meglio sulla parte destra del campo, mentre sul centrosinistra mi sento meno a mio agio ma mi è capitato di giocare alcune partite lì. So che ci sono molte aspettative su di me, anche se mi sento già pronto per giocare le gare di Champions League. Mi adatto moltissimo a ciò che mi chiedono gli allenatori”.