Chiariello boccia Ronaldo: “Ma dove lo facciamo giocare?”

0
372

Cristiano Ronaldo al Napoli? La suggestione di mercato non lascia tutti contenti. Chiariello: “Dove lo facciamo giocare?”

Nelle ultime ore continua a far discutere una incredibile suggestione di mercato emersa nelle ultime settimane. Cristiano Ronaldo e il Napoli. Fantamercato..ma sino a che punto? Il portoghese infatti è in rotta con il Manchester United. Vuole un club che, come avviene ormai da decenni, gli permetta di giocare la Champions League, traguardo fallito dai red devils nella passata stagione. CR7 e il suo agente, il potente Jorge Mendes sono a lavoro per trovare una sistemazione all’asso portoghese. La missione, però, è più difficile del previsto.

ronaldo 29072022 (3)
Cristiano Ronaldo (Ansa Foto)

I grandi club sono al momento coperti nel ruolo del portoghese, o hanno comunque deciso di investire su profili più futuribili rispetto a Ronaldo. Bayern Monaco, Chelsea e Atletico Madrid, i club che si sono dimostrati più “recettivi” ai sondaggi di Mendes, che vanno avanti ormai da settimane, restano per motivi diversi piste ancora fredde, e le soluzioni all’altezza di uno dei giocatori più importanti della storia del calcio iniziano a scarseggiare.

Tra le tanti voci emerse in queste settimane sul futuro del portoghese c’è stata anche quella di un contatto tra Mendes e la dirigenza del Napoli per capire una eventuale fattibilità dell’operazione. Una notizia che ha sicuramente acceso la fantasia e l’entusiasmo dei tifosi, ancora “scottato” dalle partenze illustri e dal mancato arrivo di Dybala.

Chiariello perplesso su Ronaldo: “Al Napoli dove lo fai giocare?”

ronaldo 29072022 (3)
Cristiano Ronaldo (Ansa Foto)

Non tutti, però, per quanto possa sembrare incredibile sarebbero contenti dell’arrivo di Ronaldo. Umberto Chiariello, ospite di canale 21, ha manifestato le sue non poche perplessità su un eventuale arrivo dell’ex pallone d’oro analizzando l’attuale situazione del Napoli e la attuale fase nel quale si trova la carriera di CR7.

“In Italia si sta perdendo il senso della misura” ha detto, spiegando come a suo parere si stiano valutando male alcune situazioni. “Questi son giocatori finiti” ha sentenziato (riferendosi ai tanti giocatori ingaggiati a fine carriera con ingaggi faraonici ndr). “Poi mi dicono: “Ma come? Ronaldo fa 30 gol ed è finito?”. Ma lo dicevo già ai tempi della Juve, dove è stato negativo e hanno vinto il solito scudettino”.

Dubbi anche di natura tattica: “Facciamo finta che sia realizzabile. Ma dove lo metti?” ha detto. La presenza di Ronaldo, a suo dire, sacrificherebbe Kvaratskhelia, appena arrivato e già “adottato” dalla piazza. “Giocherebbe al posto suo”. Il Napoli, insomma, non avrebbe posto per Ronaldo “Dove lo fai giocare? Centravanti al posto di Osimhen?” ha detto.

“Con Ronaldo oggi giochi uno in meno, poi il suo pregio è che parti da un gol in più”. Nonostante gli incredibili numeri realizzativi del portoghese, Chiariello non sacrificherebbe dunque la manovra di squadra e l’equilibrio del gruppo neanche per un mito come Ronaldo, che a suo dire ha fatto il suo corso.