Zielinski “sblocca” un altro colpo: solo con l’addio del polacco arriverà lui

Zielinski continua a trattare con il West Ham, ma la situazione è in fase di stallo. Senza la sua cessione non si sblocca il nuovo arrivo

Il futuro di Piotr Zielinski continua ad essere in bilico. Il giocatore è finito prepotentemente nel mirino del West Ham. Gli Hammers dopo gli iniziali sondaggi con gli azzurri hanno affondato il colpo, trovando l’accordo con il Napoli sulla base di 35 milioni più bonus. La trattativa è però bloccata dalle titubanze del giocatore, che sembrerebbe intenzionato a restare a Napoli. Il giocatore non sarebbe troppo convinto dalla destinazione inglese, sognando destinazioni più prestigiose, e per accettare la corte del West Ham chiederebbe un cospicuo aumento di ingaggio. L’offerta di contratto degli Hammers è stato di cinque milioni, rifiutato dal giocatore. Zielinski a Napoli prende oltre quattro milioni, ma per accettare la destinazione inglese la richiesta sarebbe di 6 milioni e mezzo all’anno di ingaggio. Una richiesta non da poco e un intoppo importante nella trattativa, che al momento è bloccata.

zielinski 01082022 (1)
Piotr Zielinski (LaPresse)

Il Napoli in attesa che la trattativa possa entrare nel vivo intanto si guarda intorno, innanzitutto in cerca di possibili sostituti. Da Luis Alberto a Lo Celso, sino a Barak e Veretout. Sono stati davvero molti i profili che in queste settimane sono stati sondati e attentamente monitorati dagli azzurri alla luce della possibile partenza di Zielinski (e di Fabian Ruiz, alle prese con una difficile situazione contrattuale).

Senza l’uscita di Zielinski e l’arrivo dell’importante tesoretto che la sua cessione porterebbe alle casse del Napoli però il mercato in entrata non si sbloccherà. Certamente per quanto riguarda il centrocampo, ma anche per una trattativa che nelle ultime ore sta facendo sognare i tifosi azzurri.

Zielinski, senza la cessione del polacco non si sblocca l’arrivo del giocatore

raspadori 01082022 (2)
Giacomo Raspadori (LaPresse)

Il Napoli nelle ultime ore sta infatti seguendo da vicino la pista che porta a Giacomo Raspadori. Gli azzurri hanno urgente bisogno di un colpo nel reparto offensivo che possa fare dimenticare l’addio di Mertens. Proprio il giovane talento del Sassuolo è in cima alla lista dei desideri degli azzurri, con il Napoli che avrebbe già presentato ai neroverdi una bozza di offerta da circa 30 milioni.

Per potere lanciare l’accelerata definitiva e battere la concorrenza della Juventus, che nelle ultime ore è tornata a farsi sotto per il giocatore, come riporta la Gazzetta dello Sport sarebbe indispensabile proprio la cessione del centrocampista polacco, che non solo darebbe agli azzurri le risorse economiche per chiudere il colpo, ma consentirebbe a Luciano Spalletti di tornare al tanto caro 4-2-3-1 abbandonato in questo pre – campionato proprio per la mancanza di un giocatore da fare giocare dietro Osimhen.

Zielinski ha infatti dimostrato di saper rendere meglio da mezzala, e proprio per questo, e per l’addio di Mertens, Spalletti avrebbe impostato la squadra in questo avvio di pre- campionato con il 4-3-3. Con Raspadori e l’uscita del polacco però anche le strategie del tecnico potrebbero cambiare.