Napoli, salta definitivamente la trattativa? Il presidente blinda l’attaccante

0
346

Trattativa sfumata per l’attacco del Napoli? Il presidente blocca la partenza dell’attaccante: ecco quali sono i prossimi colpi di De Laurentiis.

Cambiano le carte in tavola in casa Napoli. Da settimane Cristiano Giuntoli è a lavoro per migliorare il reparto offensivo di Luciano Spalletti, alla ricerca di un nuovo attaccante che possa prendere il posto di Petagna e soprattutto Mertens.

Aurelio De Laurentiis
Aurelio De Laurentiis (LaPresse)

Difficile rimpiazzare il belga, ma al club azzurro serve un colpo che faccia aizzare anche la piazza, in forte contestazione con le scelte dirigenziali. I mancati rinnovi di Insigne e Mertens, aggiunti a quelli di Koulibaly, Ospina e con ogni probabilità anche Fabian Ruiz, lasciano l’amaro in bocca all’intera tifoseria, che vede nella strategia di De Laurentiis un vero e proprio ridimensionamento del progetto azzurro.

In effetti, in qualche modo l’ha confermato anche Spalletti nel post-gara contro il Maiorca. Il Calcio Napoli sta abbassando il tetto ingaggi. Tuttavia, la squadra deve restare competitiva ed ecco perché nel giro degli ultimi giorni sono stati accostati nomi importanti per l’attacco azzurro, nonostante i costi del cartellino. Nel frattempo, sembra sfumare definitivamente una trattativa per l’attacco: il presidente del club blinda il suo calciatore.

Calciomercato Napoli, tramonta una pista per l’attacco: “Resta con noi”

Pozzo, presidente Udinese
Pozzo, presidente Udinese (LaPresse)

Dal termine della scorsa stagione, attorno all’ambiente azzurro sono circolati vari nomi. Uno su tutti con maggiore insistenza. Persino il calciatore si era sbilanciato sui social, descrivendo il Napoli come un top club.

Si tratta di Gerard Deulofeu, a lungo corteggiato dalla società campana, ma non in cima alla lista dei desideri di Luciano Spalletti, motivo che ha posto un freno alla trattativa con l’Udinese. In effetti, il club friulano non hai mai accettato la proposta del Napoli, il quale a sua volta non ha affondato mai definitivamente il colpo, considerato che il tecnico avesse altre preferenze per il suo reparto offensivo.

Non c’è stata mai una fumata bianca nella trattativa tra De Laurentiis e Pozzo, due presidenti fortemente attivi nelle decisioni di mercato dei propri dirigenti. E infatti, proprio il patron dell’Udinese ha confermato alla Gazzetta dello Sport che per Deulofeu non sono mai arrivate offerte congrue: “Non posso trattenerlo, ma non è ancora arrivata alcuna offerta giusta. Quindi resta con noi. Se dovesse rimanere, sarà un valore aggiunto alla squadra“.

Pozzo spera di averlo a disposizione per una nuova stagione, il Napoli vira su altri obiettivi. La pista dell’ex Barcellona sembra ormai tramontata definitivamente e nel frattempo la piazza sogna l’arrivo di un nuovo attaccante.

Gli obiettivi per il nuovo attacco azzurro

Raspadori, una delle piste che sta seguendo Giuntoli
Raspadori, una delle piste che sta seguendo Giuntoli (LaPresse)

Due nomi, su tutti, tra i più caldi. E non saranno semplicemente dei vice-Osimhen. Infatti, il Napoli è fortemente interessato a Giovanni Simeone e Giacomo Raspadori. Sul primo mancherebbe ancora l’accordo con il club gialloblu, e nel frattempo si fa più insistente il pressing del Borussia Dortmund alla ricerca di un nuovo attaccante.

Sul secondo, ci sarebbe da battere la concorrenza della Juventus. Raspadori, infatti, è finito nel mirino di Allegri. La conferma è arrivata direttamente da Carnevali, il dirigente neroverde, che ha sottolineato l’interesse del Napoli e dei bianconeri per il ragazzo. Il tutto sarà più chiaro entro l’inizio del prossimo campionato. Per Raspadori, dunque, tre opzioni possibili: indossare la maglia del Napoli, quella della Juventus o restare ancora un anno al Sassuolo ricoprendo un ruolo di assoluto protagonista.