Ronaldo al Napoli, ADL è al lavoro: ma c’è un nodo da sciogliere

Cristiano Ronaldo è in rotta con il Manchester United e De Laurentiis pensa al super colpo, ma la trattativa è molto complicata.

Il rapporto tra Cristiano Ronaldo ed il Manchester United continua a deteriorarsi. Nell’ultima amichevole disputata ad Old Trafford contro gli spagnoli del Rayo Vallecano, dopo essere stati sostituti, il fuoriclasse portoghese ed alcuni compagni non sono rimasti a vedere la partita, ma hanno lasciato lo stadio per tornare a casa.

Cristiano Ronaldo
L’attaccante del Manchester United Cristiano Ronaldo (LaPresse)

Un gesto che non è passato inosservato e che non è affatto piaciuto al tecnico dei Red Devils Erik Ten Hag. L’allenatore olandese ha usato parole durissime nei confronti dei giocatori resisi protagonisti di questo episodio, affermando come sia stato qualcosa di inaccettabile per tutti, specificando come tutti debbano restare con la squadra fino alla fine. Il gesto conferma quanto pessimo sia il rapporto tra Ronaldo e lo United, con il portoghese che potrebbe andare via ed anche il Napoli sta pensando a lui.

Il sogno di De Laurentiis si chiama Cristiano Ronaldo

Cristiano Ronaldo Manchester United
Cristiano Ronaldo (LaPresse)

Il Manchester United ha sempre negato un addio di Cristiano Ronaldo in questa sessione di mercato, ma fino al 1° Settembre tutto può ancora accadere. Le big d’Europa, tuttavia, non sembrano interessate al fuoricalsse portoghese che potrebbe dunque tornare allo Sporting Club de Portugal per chiudere la sua carriera dove tutto è cominciato.

Secondo alcune fonti romane, però, oltre allo Sporting anche il Napoli sta pensando di ingaggiare Cristiano Ronaldo, con De Laurentiis che è molto tentato da questa grande operazione di marketing. L’arrivo di Cristiano Ronaldo al Napoli avrebbe un impatto mediatico gigantesco oltre a portare tantissimo entusiasmo ed anche dal punto di vista del marketing il Napoli ne guadagnerebbe molto.

Ronaldo è dunque il sogno di De Laurentiis, ma la realtà dice che la trattativa è molto difficile, per non dire impossibile, sotto molti punti di vista. Il primo è puramente economico e riguarda l’ingaggio di CR7 che a Manchester percepisce quasi 30 milioni di euro, mentre il Napoli potrebbbe arrivare offrire almeno 6 milioni di euro. Inoltre, gli azzurri non potrebbero acquistare il fuoriclasse portoghese a titolo definitivo, ma dovrebbero puntare su un prestito con diritto di riscatto.

Altro grosso ostacolo riguarda i diritti di immagine, con Cristiano Ronaldo che difficilmente accetterebbe di cedere anche solo una propria parte dei diritti ad ADL che invece ne fa questione di principio. L’ultimo ostacolo, infine, è tattico con Ronaldo che verrebbe al Napoli per giocare come prima punta e questo significherebbe far accomodare Osimhen in panchina. Questo perché è impossibile che Ronaldo venga al Napoli senza la promessa di essere lui il titolare e leader della squadra.

Cristiano Ronaldo è il grande sogno del Napoli e di De Laurentiis, ma allo stato attuale delle cose è destinato a rimanere tale. E visto il comportamento avuto dal fuoriclasse portoghese negli ultimi anni prima a Torino e poi a Manchester forse è meglio così.