Napoli, pronte le cessioni: in quattro rischiano l’addio

0
496

Giuntoli al lavoro per completare l’opera di rinnovamento della rosa iniziato in estate. Dopo gli arrivi è il turno delle cessioni.

Il mercato estivo del Napoli si può definire con una sola parola: rifondazione. La sessione estiva è iniziata con il malcontento generale, con gli azzurri che hanno perso diversi pezzi da novanta, come Mertens, Koulibaly e Insigne, ma anche Ospina e Ghoulam. Dei veri totem per lo spogliatoio azzurro. Insomma, un drastico cambiamento che ha lasciato interdetti i tifosi, che inizialmente hanno guardato con diffidenza il nuovo corso del Napoli.

giuntoli 23082022 (3)
Cristiano Giuntoli (LaPresse)

Tempo un paio di settimane, però, e l’amarezza e la perplessità si sono trasformate in curiosità e fiducia, complici anche le buone prestazioni in questo inizio di stagione. In azzurro sono arrivati diversi volti nuovi che hanno risollevato l’entusiasmo della piazza, da Kvaratskhelia a Simeone, da Ndombele a Kim Min-Jae e Raspadori, e ancora SiriguOlivera, Ostigard. Colpi che hanno immediatamente cambiato l’umore della piazza e risollevato le vele dell’entusiasmo. Insomma, una vera rivoluzione che adesso comincia a piacere e ad intrigare, ma che è ancora ben lontana dall’essere completata. Se sul fronte entrate i fari sono tutti puntati sul possibile arrivo tra i pali di Keylor Navas, sul mercato in uscita sono diverse le trattative che ancora devono sbloccarsi.

Napoli, Giuntoli al lavoro sulle uscite: dopo gli arrivi è il turno delle cessioni

diego demme 23082022 (1)
Diego Demme (LaPresse)

Sono diversi infatti i giocatori che in questi ultimi giorni di mercato potrebbero lasciare gli azzurri. Della spinosa situazione di Fabian Ruiz, in scadenza di contratto il prossimo anno e in rapporti non troppo distesi con la società, è stato detto a lungo, così come del possibile addio di Meret qualora l’operazione in entrata per Navas si dovesse sbloccare. Non sono solo loro però a rischio cessione.

A giorno d’oggi definire “incedibile” un giocatore è particolarmente difficile, soprattutto a fronte di offerte faraoniche. Questa politica in linea di massima vale anche in casa Napoli. Giuntoli ascolterà tutte le offerte che arriveranno sino alla fine del mercato, salvo poi decidere di conseguenza.  Come riportato dal Corriere dello Sport uno tra i nomi più “gettonati” di questo fine mercato è Diego Demme, che dopo essere scivolato in basso nelle gerarchie di Spalletti potrebbe spingere per una nuova avventura. Partenti probabili, in prestito, anche i giovanissimi Zerbin e Gaetano, che hanno bisogno di crescere altrove prima di avere la loro occasione in azzurro.

Anche Adam Ounas dovrebbe lasciare Napoli. Il giocatore è in scadenza il prossimo anno  e non ha rinnovato il suo contratto con gli azzurri. Al momento nessuno sembra intenzionato a investire su di lui a titolo definitivo, consci della sua situazione contrattuale, per questo il Napoli potrebbe optare per un rinnovo cons seguente cessione in prestito. Anche gli ultimi giorni di mercato per il ds Giuntoli si prospettano insomma particolarmente movimentati.