Politano, dalla presunta cessione alla titolarità: come è diventato importante

0
218

Dopo le polemiche di questa estate, Matteo Politano si sta ritagliando sempre più spazio nelle fila del Napoli di Spalletti.

Il Napoli è pronto per la seconda giornata della fase a gironi della Champions League. I partenopei, infatti, sono attesi dalla sfida contro i Glasgow Rangers. La gara contro gli scozzesi sarà molto difficile per i partenopei, considerando sia la bellissima atmosfera dell’Ibrox Stadium che dalla volontà del team britannico di rifarsi dalla sconfitta all’esordio contro l’Ajax. Intanto, tra gli azzurri che scenderanno in campo sin dal primo minuto bisogna annoverare sicuramente Matteo Politano.

Politano fa l'occhiolino
Matteo Politano al Maradona (LaPresse)

L’ex calciatore del Sassuolo, infatti, è certo del posto da titolare a causa dell’assenza forzata del suo contendente per il ruolo di attaccante esterno destro: Hirving Lozano. Il messicano, di fatto, non volerà alla volta della Scozia per colpa di una sindrome influenzale che non l’ha fatto allenare in questi primi giorni.

Le defezione di Lozano è stata confermata dallo stesso messicano: “Il calciatore svolgerà questo pomeriggio a Castel Volturno del lavoro personalizzato in palestra e in campo. Sulla corsia destra, quindi, ci sarà ancora una volta Matteo Politano. Il giocatore italiano, di fatto, nelle ultime tre partite del Napoli ha giocato sempre da titolare, ‘sfruttando’ anche il trauma cranico riportato dal ‘Chucky’ nel corso del match contro la Lazio di Sarri. Proprio su questo ‘dualismo’ tra l’ex Sassuolo e il messicano bisogna sottolineare un curioso dato.

Politano pensieroso
Matteo Politano (LaPresse)

Matteo Politano, dalla voglia di andare via alla titolarità di queste ultime gare

Come riportato dal portale ‘transfermarket.it’, Lozano ha giocato più minuti rispetto a Politano che, però, dovrebbe superare il compagno di squadra proprio grazie alla gara contro i Rangers. Il messicano, infatti, ha giocato 353 minuti fino a questo momento, mentre l’ex Inter ne ha disputati 277. Ma l’aspetto più importante è rappresentanto dalle ottime prestazioni fornite dall’esterno, facendo dimenticare così le polemiche di questa ultima estate. 

Politano, infatti, nel corso delle vacanze estive, si era lamentato, tramite il suo agente, della poca fiducia che sentiva da parte di Luciano Spalletti. Il giocatore si era guardato intorno, ma poi non è arrivata l’offerta giusta né per lui né per il Napoli. Tra le parti c’è stata anche qualche frecciata nel corso del ritiro di Dimaro, ma poi tutto è rientrato con il colloquio sul campo di Carciato tra il tecnico toscano e Mario Giuffredi (procuratore proprio del giocatore partenopeo). 

Politano dà l'ok
Matteo Politano durante il match tra Napoli e Spezia (LaPresse)

Napoli, ottimo inizio di stagione da parte di Matteo Politano

Oltre a parole, l’attaccante esterno ha dimostrato anche sul campo di essere concentrato al 100% sulla maglia azzurra. Matteo Politano, infatti, sta fornendo delle ottime prestazionianche se ha segnato solo un gol contro il Verona. L’ex Sassuolo ed Inter ha giocato bene soprattutto quella contro il Liverpool di Jurgen Klopp.