Simeone o Raspadori, Spalletti “spoilera”: contro il Milan toccherà a lui

0
256

Nella conferenza stampa di vigilia del big match contro il Milan, Luciano Spalletti ha fatto capire chi giocherà in attacco tra Raspadori e Simeone.

Domani alle ore 20:45 super sfida a San Siro per il Napoli che sarà ospite del Milan nella gara valevole per la settima giornata di Serie A. Gli azzurri arrivano a questo big match con il morale alto dopo aver sbancato Glasgow travolgendo 3-0 i Rangers in Champions League, mentre i rossoneri hanno sconfitto la Dinamo Zagabria per 3-1 in casa, confermando di essere in un buon momento.

Luciano Spalletti Raspadori Simeone
Luciano Spalletti in conferenza stampa (Napolicalciolive)

Entrambe le squadre si trovano in vetta alla classifica con 14 punti e cercheranno di ottenere 3 punti per mandare un segnale al campionato. Per la sfida di domani, Luciano Spalletti non potrà contare su Osimhen, infortunatosi contro il Liverpool, ma l’allenatore azzurro non si piange addosso. Il tecnico toscano, nella conferenza stampa di vigilia, ha affermato di avere due attaccanti importanti come Simeone e Raspadori, parlando delle loro differenze e “spoilerando” anche chi tra i due scenderà in campo domani dal 1′.

Spalletti esalta l’attacco: “Simeone e Raspadori giocatori forti, abbiamo bisogno di tutti”

Giovanni Simeone
L’attaccante del Napoli Giovanni Simeone (LaPresse)

Dopo la sfida contro la Fiorentina, quello di domani contro il Milan per il Napoli sarà il secondo big match stagionale per quanto riguarda il campionato. Gli azzurri, però, dovranno fare a meno di Osimhen per questa partita, con Spalletti che dovrà decidere con chi sostituire l’attaccante nigeriano tra Simeone e Raspadori.

Il tecnico toscano, nella conferenza stampa di vigilia tenutasi quest’oggi, non si è mostrato preoccupato per l’assenza di Osimhen, esaltando gli uomini del reparto offensivo. Spalletti ha infatti dichiarato come Simeone e Raspadori siano giocatori forti, spiegando poi le differenze a livello di caratteristiche tra i due: Uno dà più profondità (Simeone ndr.), attacca gli spazi dietro la linea, ha più fisico, l’altro è diverso”  – ha osservato l’allenatore azzurro – “Sono diversi perché li abbiamo scelti per avere tutte le possibilità. Raspadori diventa più sgusciante quando viene a palleggiare, il secondo gol dell’altro giorno lo racconta” ha poi aggiunto Spalletti, sottolineando poi che dipende sempre dalle caratteristiche degli avversari.

Ancora una volta, Spalletti ha voluto sottolineare l’importanza del gruppo, dichiarando come in assenza di Osimhen c’è bisogno dell’aiuto di tutti e che bisogna fare risultato con o senza l’attaccante nigeriano. Spalletti non ha voluto rivelare chi giocherà tra Raspadori e Simeone al posto di Osimhen contro il Milan, ma secondo quanto raccontatoci dal nostro inviato a Castel Volturno la scelta dell’allenatore azzurro dovrebbe ricadere sul secondo, soprattutto per il modo in cui il tecnico toscano si è espresso.

Per quanto riguarda i giocatori che prenderanno parte alla trasferta di Milano, Spalletti ha annunciato il ritorno di Hirving Lozano. L’esterno d’attacco messicano, che ha saltato la sfida contro i Rangers a causa di una sindrome influenzale, è pienamente recuperato e partirà con la squadra. Sarà ancora assente invece Diego Demme, con il centrocampista azzurro che tornerà a disposizione solamente dopo la sosta.