Juan Jesus esalta il compagno: “E’ un fenomeno”

0
170

Il grande avvio di stagione del Napoli ha visto protagonista un giocatore in particolare e Juan Jesus lo esalta: “E’ un fenomeno”.

Il Napoli è arrivata alla prima sosta stagionale nelle migliori condizioni possibili. Gli azzurri, grazie alla vittoria arrivata nell’ultimo turno nel big match contro il Milan, hanno mantenuto la vetta della classifica e la propria imbattibilità, condividendo il primato con l’Atalanta a quota 17 punti con 5 vittorie e 2 pareggi nelle prime 7 giornate.

Juan Jesus
Il difensore del Napoli Juan Jesus (LaPresse)

La squadra di Spalletti è sempre andata in gol, inceppandosi solo a Firenze, ed ha sempre fornito prestazioni di alto livello ad eccezione del pareggio interno contro il Lecce. A distinguersi in queste prime sette giornate sono stati tutti i nuovi acquisti, in particolar modo Kvicha Kvaratskhelia che ha sorpreso tutti per l’impatto avuto nel nostro campionato. L’esterno d’attacco georgiano non è stata solo una sorpresa per gli addetti ai lavori, ma anche per gli stessi compagni di squadra come raccontato dalla Gazzetta dello Sport anche attraverso le parole di Juan Jesus.

Juan Jesus in estasi per Kvaratskhelia: “E’ un fenomeno, ha grandi qualità”

L’esterno d’attacco del Napoli Kvicha Kvaratskhelia (LaPresse)

Secondo quanto riportato nell’edizione odierna della Gazzetta dello Sport, Kvicha Kvaratskhelia è stata una gradita sorpresa per la rosa del Napoli. L’esterno d’attacco georgiano stupì tutti nel doppio ritio estivo con le sue qualità e già si aveva la consapevolezza che la società avesse acquistato uno dei talenti più interessanti del calcio europeo.

Sensazioni che poi sono state confermate dal campo, con Kvaratskhelia che ha messo a ferro e fuoco le difese avversarie con facilità. Sull’esterno georgiano si è poi espresso Juan Jesus che alla Rosea ha affermato come il compagno sia un predestinato: È un fenomeno, ha grandi qualità. Gli piace dribblare e deve continuare a fare quello che sta facendo– ha dichiarato il difensore esaltando il compagno, svelando come Kvaratskhelia disse che aveva bisogno di almeno 2-3 mesi per ambientarsi.

L’ex Dinamo Batumi invece ha accorciato i tempi, dimostrando con i fatti di essersi già ambientato abbastanza bene in Serie A. A dirlo sono i numeri ed è lo stesso Juan Jesus lo ha voluto far notare: Ma dopo appena un mese di partite è già il capocannoniere del Napoli e nessuno in campionato ha segnato più di lui su azioneha sottolineato il brasiliano che ancora non riesce a crederci.

La rivincita di Giuntoli e De Laurentiis

Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis con il ds Cristiano Giuntoli (LaPresse)

La campagna acquisti di Giuntoli è stata apprezzata da tutti a posteriori ed anche altri giocatori stanno rendendo meglio di quel che inizialmente ci si aspettasse come ad esempio Kim Min-Jae. L’acquisto del difensore sudcoreano fu molto criticato e ci furono anche alcuni striscioni offensivi nei suoi confronti, ma l’ex Fenerbahce e Beijing Guoan non si è fatto intimorire, rispondendo alle critiche sul campo.

Assieme a Kvaratskhelia, Kim Min-Jae è stato l’altro colpo di mercato del Napoli ed i due hanno permesso al ds azzurro di avere la propria rivincita su chi inizialmente lo aveva criticato. Una rivincita anche per De Laurentiis, con il patron romano anch’egli attaccato duramente in estate per una campagna acquisti senza acuti e che ora può invece gongolare vedendo il suo Napoli primo in classifica sia in campionato che in Champions League.