Da Politano ad Osimhen fino a Rrahmani: brutte tegole per Spalletti

0
349

Napoli, il punto sugli infortunati in casa azzurra: i tempi di recupero per Politano, Demme, Rrahmani ed Osimhen

Una brutta tegola, che non ci voleva. Non sono incoraggianti gli esami a cui si è sottoposto Matteo Politano dopo l’infortunio alla caviglia che lo ha costretto ad abbandonare anche il ritiro della Nazionale: distrazione del legamento peroneo anteriore destro, questa la diagnosi per l’esterno azzurro.

Luciano Spalletti infortuni Napoli
Il tecnico del Napoli Luciano Spalletti (Ansa)

Un infortunio non gravissimo che però potrebbe comunque tenerlo fuori un mese o poco meno. Quanto basta, nel tour de force che attende il Napoli dopo la sosta, a tenerlo fuori per almeno 4-5 partite fra campionato e Champions. L’esterno azzurro e di Mancini, peraltro, dopo i dissidi della scorsa estate, con una richiesta di cessione avanzata dall’agente del ragazzo, ha avuto un inizio di campionato davvero brillante, risultando perfino uno dei migliori della squadra azzurra. Già tre, infatti, i gol segnati dall’esterno ex Inter, per una media di una rete ogni 420′.

Rientro atteso per metà ottobre, meno grave invece il problema di Rrahmani che pure ha sofferto di un problema muscolare in ritiro col Kosovo. Niente di grave: il difensore dovrebbe essere a disposizione già con il ritorno in campionato contro il Torino al termine della sosta. Il centrale, insieme a Kim, ha formato una cerniera impermeabile per Spalletti, la seconda migliore della Serie A. Una pedina fondamentale per il tecnico, che proprio l’anno scorso lo lanciò titolare a scapito di Manolas. E fin qui, a dimostrazione di come per il tecnico sia imprescindibile, Rrahmani le ha giocate tutte eccetto la gara contro il Lecce, peraltro pareggiata dal Napoli, quando fu sostituito da Ostigard.

Napoli, i tempi di recupero per Osimhen e Demme

Victor Osimhen infortuni Napoli
Il bomber del Napoli Victor Osimhen (Ansa)

Per Osimhen ci sarà da aspettare inizio ottobre, presumibilmente la sfida con la Cremonese del 9, dopo l’infortunio occorso nella gara contro il Liverpool, mentre potrebbe farcela poco prima Diego Demme, fermo dallo scorso 20 agosto dopo uno scontro fortuito in allenamento con Anguissa. Spalletti nei giorni scorsi ha fatto capire che pur continuando a fare allenamento personalizzato, il recupero del centrocampista tedesco è più vicino.

E peraltro il ragazzo, proprio oggi, sui social ha pubblicato un’immagine in cui indossa la classica tenuta di allenamento e corricchia a Castel Volturno. “Tic tac” il messaggio nella didascalia, segnale evidente di come stia scandendo il tempo per un rientro in campo sempre più vicino. Il centrocampista, dopo quanto accaduto in estate, è pronto a fungere da alter ego di Lobotka e dare il suo contributo alla causa.

D’altronde Spalletti, come abbiamo visto fin qui, ha utilizzato quasi tutta la rosa a sua disposizione ed avrà bisogno, anche nelle prossime settimane, di tutti i calciatori, considerato come si giocherà ogni tre giorni, in un calendario davvero super compresso.