Anguissa, il suo arrivo “suggerito” da un grande ex: era un pilastro di Benitez

Zambo Anguissa al Napoli è uno degli affari di mercato meglio riusciti degli ultimi anni. Dietro la trattativa c’è anche un grande ex azzurro.

Tra i capolavori di Cristiano Giuntoli degli anni recenti c’è sicuramente André-Frank Zambo Anguissa. Il centrocampista è arrivato nel silenzio generale. Un’operazione che sul momento aveva lasciato freddi i più ma che un anno dopo si è rivelata in tutta la sua lungimiranza.

anguissa 25092022 napolicalciolive (1)
Zambo Anguissa (LaPresse)

Zambo è arrivato al Napoli nell’estate del 2021. Gli azzurri riescono a strapparlo al Fulham in condizioni davvero favorevoli, in prestito gratuito con diritto di riscatto fissato a 15 milioni.

In pochissimo tempo il camerunense si è rivelato uno degli acquisti cardine degli azzurri. Quantità, qualità, tante palle recuperate e soprattutto tanta corsa. Zambo è diventato subito l’equilibratore e i polmoni della mediana azzurra. Ben presto il giocatore da oggetto misterioso si è trasformato in uno dei fedelissimi di Luciano Spalletti e in uno dei centrocampisti più affidabili e costanti del nostro campionato. Una svolta che ha certamente sorpreso tutti. In pochi pensavano che Anguissa potesse assumere un ruolo così centrale nel progetto azzurro. Il suo exploit ha sorpreso tutti, meno che la dirigenza del Napoli, che aveva puntato il giocatore certa del proprio investimento.

Anguissa, dietro il suo arrivo al Napoli c’è lo zampino di un ex azzurro

albiol 25092022 napolicalciolive
Raul Albiol (LaPresse)

Il Corriere dello Sport ha rivelato un retroscena sull’arrivo in azzurro del giocatore. Come racconta il quotidiano, in Inghilterra si erano perse le speranze che il giocatore potesse rivelarsi di un alto livello. Gli inglesi avevano investito nel 2018 circa 30 milioni  per acquistarlo dal Marsiglia di un certo Rudi Garcia, non certo l’ultimo arrivato e grande sponsor del giocatore, si cui aveva personalmente puntato lanciandolo e valorizzandolo. Lontano dalla Francia però Anguissa non rispettò le promesse, “illudendo” gli inglesi di avere sbagliato il loro investimento. Da li la possibilità per il Napoli di imbastire una trattativa di grande convenienza. Un vero capolavoro di Giuntoli, che ha dimostrato ancora una volta il suo grandissimo fiuto per gli affari e il sapere cogliere le occasioni.

Anche il bravissimo direttore sportivo del Napoli però in questa circostanza ha ricevuto un piccolo “assist” da parte di un grande ex azzurro. Durante la sua avventura al Villareal, dove ha giocato in prestito la stagione 2019-2020, Anguissa ha avuto come compagno di squadra una vecchia conoscenza azzurra: Raul Albiol.

L’ex “patron” della difesa azzurra dopo averlo seguito da vicino e avere avuto modo di conoscerlo si è trasformato scout d’eccellenza e ha sponsorizzato l’acquisto Anguissa, rassicurando Giuntoli e il Napoli sull’investimento che stavano per compiere sul centrocampista.

Albiol ha mantenuto un ottimo rapporto con Napoli e con l’ambiente azzurro dopo il suo addio, e ha quindi aiutato la sua ex squadra ad imbastire la trattativa e spinto il suo ex compagno verso gli azzurri. “Raul capisce di calcio” sintetizza il quotidiano.