Zielinski, il vero motivo della rinascita: “Finalmente lo fa”

Piotr Zielinski è una delle note liete di questo inizio di stagione e l’ex giocatore azzurro ha svelato il vero motivo della rinascita del polacco.

In questo inizio di stagione davvero ottimo da parte del Napoli è difficile, se non impossibile, individuare qualcuno che sta facendo meglio di altri. Tutti stanno facendo la loro parte ed i risultati si vedono, con gli azzurri primi in classifica sia in campionato, seppur a pari merito con l’Atalanta, sia in Champions League.

Napoli Zielinski
Il centrocampista del Napoli Piotr Zielinski (LaPresse)

Tra le note più liete di questo grande avvio di stagione c’è Piotr Zielinski, con il centrocampista polacco che sta dando il suo contributo non solo con gol e assist, ma anche con prestazioni davvero importanti. L’ex Udinese sembra un altro giocatore rispetto a quello visto nell’ultima annata e l’ex giocatore del Napoli Jarbas Faustinho Cané ha rivelato per quale motivo il polacco è rinato.

Cané elogia Zielinski: “Giocatore eccellente, finalmente gioca nel suo ruolo”

Piotr Zielinski
Zielinski in Milan-Napoli (LaPresse)

Intervenuto nel corso del programma Marte Sport Live in onda su Radio Marte, l’ex Napoli Jarbas Faustinho Cané si è soffermato in particolar modo su Piotr Zielinski. Il brasiliano ci ha tenuto a sottolineare quanto sia migliorato il centrocampista polacco che in estate sembrava ad un passo dalla cessione, rimarcando come ciò sia dovuto ad un motivo ben preciso: “Un calciatore eccellente che sembrava dovesse essere ceduto a cuor leggero. Invece finalmente gioca nel suo ruolo di mezz’ala” – ha dichiarato il brasiliano elogiando il polacco – “E penso che si senta anche più responsabilizzato perché con le varie cessioni è diventato uno dei veterani del gruppo” ha affermato poi.

Per Cané, dunque, il motivo per il quale Zielinski non riusciva ad esprimersi al meglio era puramente tattico ed ora che il centrocampista polacco si sente a suo agio anche il Napoli ne beneficia. Non è un caso, infatti, che durante l’estate Spalletti abbia lavorato molto a livello tattico su Zielinski, cercando di impiegarlo in più ruoli per capire dove meglio potesse esprimere il proprio potenziale.

Ed il tecnico toscano, alla fine, è riuscito ad adattarlo meglio al contesto azzurro, con i risultati che ora si vedono in campo. Nonostante i due rigori sbagliati in Champions League contro i Rangers, Zielinski ha già messo a referto 3 gol e 4 assist in 9 presenze, rivelandosi di fondamentale importanza a centrocampo per la propria squadra.

Oltre che di Zielinski, Cané ha parlato anche del gran momento di forma che sta attraversando il Napoli in questo inizio di stagione. L’ex giocatore azzurro ha visto cose positive e per lui ci sono tutte le premesse per vedere il Napoli lotterà per lo scudetto fino all’ultima giornata, affermando come il rendimento degli azzurri sia molto alto.

Schwoch incorona Zielinski: “E’ il Lampard del Napoli!”

Il rendimento di Zielinski non è passato inosservato neppure ad un altro giocatore del Napoli, ovvero Stefan Schwoch. L’ex bomber azzurro ha dichiarato di aver sempre ritenuto Zielinski il centrocampista più forte del Napoli, considerandolo il leader della squadra. Schwoch si è poi lasciato andare ad un paragone importante: “Per me è il Lampard di questa squadra” – ha affermato l’ex attaccante azzurro sicuro – “Solo che magari non ci crede fermamente nemmeno lui. Essere qualche volta più spavaldo gli farebbe fare prestazioni diverse” ha poi dichiarato cercando di dare qualche consiglio al centrocampista polacco.

Per Schwock, Zielinski ha tutte le qualità per diventare il leader totale del Napoli e che quindi deve credere di più in se stesso. L’ex attaccante azzurro si è poi soffermato sulla stagione dei partenopei, affermando di essere davvero molto contento di rivedere i tifosi del Napoli al fianco della propria squadra dopo l’amaro epilogo dello scorso campionato e dopo le tante critiche piovute durante il mercato estivo.