Napoli-Torino, in attacco possibile debutto a sorpresa da titolare

Problemi in attacco per Spalletti in vista di Napoli-Torino. L’assenza di Politano e i dubbi su Lozano spingono per una soluzione a sorpresa

Ancora pochi giorni e gli impegni delle nazionali volgeranno al termine. Per l’allenatore del Napoli Luciano Spalletti non resta che incrociare le dita e sperare che non arrivino infortunati. Tuttavia la squadra azzurra non è esente da problemi fisici: Osimhen è ancora ai box, e intanto si è fermato anche Matteo Politano. Il tecnico ritrova Demme ma ha un problema in attacco.

zerbin
Napoli-Torino, in attacco possibile debutto a sorpresa da titolare (LaPresse)

Senza Politano (che stava facendo molto bene) nel ruolo di attaccante destro il posto è riservato a Hirving Lozano. Ma non sarà così semplice vederlo titolare sabato al “Maradona” contro il Torino. Il messicano ha ritrovato il gol con la sua nazionale, ma sarà l’ultimo a rientrare in Italia. Mercoledì notte (ora italiana) giocherà la seconda amichevole, contro la Colombia. Per questo motivo il rientro a Napoli non sarà prima di giovedì sera. Lozano potrà svolgere solo la seduta di rifinitura, visto che col Toro si giocherà di sabato. Politano è alle prese con un problema alla caviglia, che lo terrà fuori per circa un mese.

Politano è out, Lozano in dubbio: Spalletti prepara un debutto inaspettato

Le sue condizioni dovranno essere valutate con molta attenzione: oltre al lungo viaggio, avrà poco tempo per recuperare. Ecco perché Spalletti potrebbe optare per una soluzione più cauta: vale a dire far debuttare Alessio Zerbin dal primo minuto, al posto di Politano. L’ex Frosinone è un esterno molto duttile: può fare il terzino e l’attaccante, sia a destra che a sinistra. Il tecnico di Certaldo sarebbe tentato da questa soluzione, visto che sta dando fiducia all’ex Primavera azzurro.

spalletti 20092022 napolicalciolive (1)
Luciano Spalletti allo stadio “Maradona” (LaPresse)

Sarebbe sicuramente una scelta per certi versi azzardata, anche perché Zerbin è entrato a metà secondo tempo nel match col Milan, con un impatto non convincente. La qualità della sua prestazione è salita col procedere della gara, e questo potrebbe essere lo spunto positivo su cui Spalletti potrebbe preparare il debutto da titolare del biondo esterno azzurro.