Caos biglietti per Ajax-NapolI: ecco cosa è accaduto

Gran caos riguardo la vendita dei biglietti per la sfida di Champions League tra Ajax e Napoli, ecco cosa è successo.

Terminata la prima sosta per le nazionali, oltre ai campionati è pronta a ripartire anche la Champions League con la disputa della terza giornata della fase a gironi. Il Napoli tornerà a giocare nella massima competizione europea martedì 4 ottobre, con gli azzurri che saranno ospiti dell’Ajax alla Johan Cruijff Arena e dove ci saranno in palio 3 punti davvero molto importanti.

Stadio Maradona Napoli
Stadio Diego Armando Maradona (LaPresse)

Nel caso in cui dovesse vincere, il Napoli volerebbe a 9 punti, mettendosi in un’ottima posizione per superare il turno con largo anticipo rispetto alle previsioni. Ecco perché gli azzurri avranno tanto supporto da parte dei loro tifosi, con molti che sono già a caccia del biglietto per questa partita. Tuttavia, nella giornata di ieri c’è stato gran caos riguardo la vendita dei tagliandi per il match contro i Lancieri fuori lo stadio Maradona, ecco perché.

Ajax-Napoli, caos biglietti: tanti disagi per i tifosi azzurri

Tifosi Napoli
I tifosi del Napoli (LaPresse)

La posta in palio è molto alta e sono davvero tantissimi i tifosi del Napoli che vogliono sostenere la squadra contro l’Ajax in Olanda nel catino infuocato della Johan Cruijff Arena. Nessuno vuole perdersi la sfida contro i Lancieri ed è una vera e propria corsa al biglietto, ma nella giornata di ieri ci sono stati enormi disagi per tutti i tifosi azzurri che si erano recati al Maradona per acquistare il tagliando.

Disagi dovuti in primis all’apertura di due soli botteghini dello stadio che hanno provocato file davvero interminabili, per di più sotto una fastidiosa pioggia che ormai da alcuni giorni ha messo sotto scacco Napoli e gran parte della Campania. Inoltre, alcuni tifosi sono addirittura rimasti senza biglietto dopo aver atteso tanto poiché, a causa di rallentamenti di ogni tipo, si sono visti chiudere i botteghini in faccia.

Il Napoli ha comunicato già da tempo che l’Ajax si è rifiutato di fornire i biglietti in maniera elettronica, ma ci si aspettava decisamente qualcosa in più dal punto di vista dell’organizzazione al Maradona. Molti tifosi, infatti, sono provenuti anche dal di fuori della Campania o delegando parenti ed amici per acquisire il biglietto ed invece si sono ritrovati con un pugno di mosche nella mano dopo tanta e, di conseguenza, inutile attesa.

Ricciardi sul caos biglietti: “Una vergogna quanto accaduto, chiediamo rispetto”

I tanti disagi occorsi nella giornata di ieri non hanno resi contenti né i tifosi, né soprattutto i Club Napoli di tutta Italia. Con un comunicato stampa pubblicato su Calcionapoli24.it, infatti, il presidente di Bergamo Azzurra Giacomo Ricciardi, ha definito una vergogna quanto accaduto ieri fuori al Maradona, raccontando come l’incaricato del club si sia dovuto recare allo stadio alle 7:30 per evitare le lunghissime code che si sono formate fin dalle prime ore del mattino.

Ricciardi ha rivelato anche come ci siano stati anche problemi con la polizia riguardo l’ordine pubblico e che lo staff addetto alla distribuzione dei biglietti non aveva neanche la fotocopiatrice per poter smaltire i documenti. Il presidente di Bergamo Azzurra ha poi confermato che in molti sono dovuti tornare a casa senza biglietto, definendo inaccettabili le cose viste fuori al Maradona e chiedendo maggior rispetto per loro in quanto tifosi.