Meret come Lozano, altro che rinnovo: la frase dell’agente cambia tutto

La frase dell’agente di Meret sul rinnovo e sul futuro del portiere spiazzano il Napoli: ecco perché ricorda il caso Lozano. 

Estate turbolenta per Alex Meret, pronto a resettare tutto con le ottime prestazioni offerte nell’ultimo mese. Il portiere del Napoli e della Nazionale è stato ad un passo dall’addio. Per una notte, addirittura, è stato vicinissimo allo Spezia. Ora, invece, si ritrova titolarissimo della squadra in testa alla classifica di Serie A e del girone A di Champions League.

Alex Meret, portiere del Napoli
Alex Meret, portiere del Napoli (LaPresse)

L’ex Udinese ha sofferto tantissimo la concorrenza con Ospina in questi anni. Era arrivato per fare il primo portiere sotto l’attenta osservazione di Ancelotti, ma subì un grave infortunio al suo arrivo che minò il suo inserimento e costrinse la dirigenza ad acquistare un terzo portiere di livello. Ospina e Meret si sono alternati, ma è chiaro che il colombiano abbia lasciato più il segno grazie all’esperienza e alle sue grandi performance.

Per tale ragione e visto lo scarso minutaggio della passata stagione, Alex ha chiesto un posto da titolare o la cessione. L’agente dell’estremo difensore, in un’intervista rilasciata in diretta su Twitch a TV Play, ha lasciato intendere che il Napoli stesse cercando di vendere il cartellino del giocatore, senza riuscirci. Le sue parole, però, potrebbero aprire ad un nuovo scenario.

Pastorello spiazza tutti: “Meret giocherà in un top club”

Una parata di Alex Meret
Le parole dell’agente di Meret sul rinnovo e sul futuro (LaPresse)

Il procuratore di Alex Meret è intervenuto ai microfoni di TV Play e ha parlato della situazione inaspettata che ha vissuto quest’estate il suo assistito: “Il Napoli alla fine si è trovato un po’ obbligato a tenere Alex, il quale poi ha dimostrato più volte di essere un grande professionista. Ma per me non è una sorpresa: l’ho sempre reputato uno dei migliori portieri al mondo – Spiega Federico Pastorello, che insiste dicendo – Arriverà a giocare in uno dei tre-quattro top club al mondo. Naturalmente ora sta già giocando in una grande squadra e siamo contenti che abbia trovato continuità“.

Chiaramente, queste parole stridono un po’ le parole rilasciate non molto tempo fa da Giuntoli, ottimista riguardo alla firma sul contratto per il rinnovo di Meret. Inoltre, Pastorello ha sottolineato a riguardo che “i dialoghi col Napoli sono costanti, a breve troveremo una quadra“.

Eppure, a quanto pare, l’agente avvisa la società che in futuro ascolterebbe con piacere le offerte di altri club internazionali, più blasonati dei partenopei. Un discorso che, nel pieno della stagione, ricorda molto quanto già dichiarato esattamente un anno fa da Hirving Lozano.

Quando Lozano disse di voler giocare in un grande top club

Era più o meno un anno fa. Anche all’epoca c’era la sosta e Chucky rilasciò un’intervista che piacque poco all’ambiente azzurro. “Mi piacerebbe andare in un club più grande” disse Lozano dal ritiro della Nazionale messicana. La risposta di Spalletti non si fece attendere: “Mi auguro che a fine stagione arrivino offerte da club che lui ritiene più importanti del Napoli“. Alla fine, nonostante il raggiungimento del piazzamento in Champions League e di una buona stagione complessiva da parte di tutto il gruppo, Lozano non ha più lasciato il Napoli.

Riguardo quanto detto dall’agente del portiere azzurro ci sono delle piccoli ma sostanziali differenze. Innanzitutto, le parole non provengono dalla bocca di Meret. E questo è un fattore da tener conto. Oltretutto, il messicano ha un contratto in scadenza al 2024. Invece Alex è entrato già in scadenza.

Pastorello potrebbe aver giocato la carta di un ipotetico e desiderato trasferimento in un top club per chiedere al Napoli garanzie e ingaggio superiore. Insomma, vuole il meglio per il suo assistito e il club azzurro deve dimostrare di voler blindare Meret quanto prima, altrimenti l’agente ascolterebbe offerte più interessanti. Questa volta, però, difficile che scoppi un nuovo caso Lozano. A differenza del messicano, Alex non ha concorrenza nel suo ruolo e si sta giocando al meglio tutte le chance per convincere il Napoli a puntare fortemente su di lui.