Napoli, il “nuovo” De Laurentiis: come è cambiato il patron azzurro

Il grande avvio di stagione del Napoli è merito anche di un De Laurentiis tutto nuovo, con il patron azzurro che è decisamente cambiato.

Altra prova di forza importante per il Napoli che ha battuto 3-1 il Torino al Maradona nella partita valevole per l’ottava giornata di Serie A. Gli azzurri hanno spazzato via tutti i dubbi post-sosta che c’erano su di loro in un solo tempo, dove hanno segnato tre gol e messo in difficoltà i granata che hanno dovuto accontentarsi solo del gol della bandiera, pur giocando un secondo tempo importante.

De Laurentiis
Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis (LaPresse)

Il Napoli, però, ha saputo gestire con grande personalità e portato a casa tre punti importanti che lo lanciano al comando solitario della classifica. La squadra di Spalletti sta facendo benissimo e di questo ne sarà contento Aurelio De Laurentiis, con il patron romano conscio di aver costruito una squadra che può lottare per grandi traguardi. Il merito di questa grande partenza è anche merito del presidente azzurro e non solo per l’ottimo lavoro svolto sul mercato, ma anche perché rispetto agli altri anni è decisamente cambiato.

Il cambiamento di De Laurentiis: meno parole, più fatti

Aurelio De Laurentiis
Aurelio De Laurentiis (ANSA)

Oltre al Napoli, anche il presidente De Laurentiis appare decisamente diverso quest’anno e di questo suo cambiamento ne ha parlato La Gazzetta dello Sport. Secondo il quotidiano milanese, il patron azzurro quest’anno ha deciso di tenere un profilo più basso, preferendo restare più dietro le quinte e di godersi poi i successi della squadra azzurra solo assieme al gruppo che lui ha costruito con l’aiuto di Giuntoli e Spalletti.

La Rosea fa notare, infatti, come da inizio anno De Laurentiis abbia rilasciato pochissime dichiarazioni, sia per quanto riguarda il Napoli che per quanto concerne il Bari, primo in Serie B e ciò non è casuale. Il quotidiano milanese scrive come il patron romano abbia preso questa scelta per un motivo ben preciso che è quello di non turbare gli equilibri delle due squadre.

In passato, De Laurentiis rilasciava spesso e volentieri dichiarazioni ai media, mentre quest’anno non lo sta facendo. La Rosea ha anche rivelato come il patron azzurro sia sceso negli spogliatoi solamente per complimentarsi con la squadra, senza fare alcuna “retorica”, memore forse di alcune sue dichiarazioni in passato che non hanno portato al risultato sperato.

In questo modo, il Napoli riesce ad essere più concentrato in campo ed ottiene i risultati che De Laurentiis vuole dalla sua squadra. Quello che si sta vedendo quest’anno è un De Laurentiis più concreto, fatto di meno parole e più fatti, con il patron azzurro che sta facendo parlare solamente la squadra e solo sul campo da gioco. Ed i risultati di questa scelta si vedono e stanno premiando De Laurentiis che pensa solo a godersi il momento.