Napoli, a Cremona tocca a loro: Spalletti ha già deciso

Il Napoli vola a Cremona: pronti alcuni cambi, il tecnico Luciano Spalletti ha già deciso. Toccherà a loro allo Zini

Non accenna a placarsi l’euforia per l’impresa di Amsterdam. Il Napoli raccoglie consensi in giro per l’Europa, grazie ai gol a raffica e le prestazioni davvero sublimi fin qui esibite e finalmente mette d’accordo tutti. Una situazione che Luciano Spalletti farà bene a gestire, per evitare entusiasmi eccessivi e non abbassare la guardia.

Luciano Spalletti Cremonese-Napoli
Il tecnico del Napoli Luciano Spalletti (LaPresse)

Il tecnico, ancora una volta, dovrà essere un vero e proprio pompiere, soprattutto nei confronti di una piazza che, dopo aver duramente criticato il mercato, ora osanna quei calciatori che hanno portato al primo posto in classifica il Napoli, sia in Serie A che in Champions League.

Perché intanto il calendario non si ferma e anzi corre veloce: domenica alle 18 subito Cremonese-Napoli, poi mercoledì c’è già la rivincita con l’Ajax al Maradona. C’è da dosare bene le forze ed è per questo motivo che è d’obbligo un po’ di turnover nella partita più abbordabile di questo tour de force. Chi troverà spazio è quasi sicuramente Ndombele.

Napoli, Ostigard o Juan Jesus in difesa

Leo Skiri Ostigard Cremonese-Napoli
Leo Skiri Ostigard, difensore del Napoli (LaPresse)

Zielinski è uscito un po’ malconcio dalla Cruijff Arena perciò a centrocampo ci sarà di sicuro un avvicendamento. Possibile anche un cambio in difesa con uno fra Ostigard e Juan Jesus in campo dal 1′.

In avanti possibile stop per Kvaratskhelia a vantaggio di Elmas e dall’altra parte Politano è pronto a prendere il posto di Lozano. Al centro dell’attacco non c’è ancora Osimhen, appena diventato papà, ma è pronto il solito ballottaggio fra Raspadori e Simeone.

Un turn over ragionato, quindi, e non massiccio, segnale evidente di come la lezione contro il Lecce abbia indotto a riflessioni ben più profonde. Di certo c’è gli unici due insostituibili, Di Lorenzo e Lobotka, saranno nuovamente in campo dal 1′; il capitano ha riposato per l aprima volta in stagione pochissimi minuti martedì ad Amsterdam, lasciando il posto e l’emozione del debutto in Champions League a Zanoli; Lobotka, invece, quando ha tirato il fiato partendo inizialmente dalla panchina, è stato poi spedito in campo quasi frettolosamente a raddrizzare la situazione.

Cremonese, il probabile undici di Alvini

In casa Cremonese, invece, con i grigiorossi in cerca del primo succeso stagionale, Alvini è pronto a giocarsi tutte le sue carte con il solito 3-4-1-2, marchio di fabbrica dei lombardi. Ciofani ed Okereke a formare la coppia d’attacco, supportati da Pickel.

In difesa non ci sarà l’ex Chiriches, con Aiwu, Bianchetti e Lochoshvili a comporre il pacchetto arretrato davanti a Radu. In mediana Ascacibar e Meité, con Sernicola e Valeri esterni.

Probabili formazioni

CREMONESE (3-4-1-2): Radu; Aiwu, Bianchetti, Lochoshvili; Sernicola, Ascacibar, Meité, Valeri; Pickel; Ciofani, Okereke. All. Alvini.

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Ostigard, Kim, Mario Rui; Anguissa, Lobotka, Ndombele; Politano, Raspadori, Elmas (Kvaratskhelia). All. Spalletti.