Osimhen torna al gol, la reazione di Kvaratskhelia è sorprendente – Video

Il Napoli demolisce ancora una volta l’Ajax. In rete è andato anche il rientrante Victor Osimhen, protagonista di un gesto che non è passato inosservato.

Il Napoli doveva fare solo una cosa contro l’Ajax: vincere la partita per mettere in ghiaccio il girone. Così è stato grazie alla “solita” prestazione da dieci in pagella da parte di praticamente tutti i diretti interessati. Anche quelli che, a causa di problemi fisici, non erano riusciti ancora a impattare positivamente sulle gare degli azzurri.

Napoli Liverpool
Il Napoli esulta dopo la vittoria contro il Liverpool (LaPresse)

Un’orchestra che brilla anche in Europa, dove solitamente il Napoli non era mai riuscito a imporre il proprio gioco in maniera così perfetta. Sorprende come tutti i calciatori della rosa, da quelli titolari a quelli che giocano saltuariamente, abbiano in mente un solo obiettivo: aiutare i propri i compagni per gioire tutti assieme. Lo si è visto in varie occasioni: dal ritorno in difesa di Lozano e Kvaratskhelia, al rigore che Osimhen ha lasciato tirare allo stesso georgiano.

L’unica nota stonata di questa serata magica, l’ennesima che i tifosi stanno vivendo quest’anno, è l’uscita di Frank Anguissa al 50′ di gioco. Il camerunense ha subito un risentimento alla coscia destra, ma al momento tutto è in bilico circa la gravità dell’infortunio: solo gli esami strumentali potranno dare un responso definitivo.

Napoli, Osimhen segna e Kvara lo abbraccia: il gesto non è passato inosservato

Victor Osimhen
L’attaccante del Napoli Victor Osimhen (LaPresse)

Si diceva che questi ragazzi sono ormai una vera e propria famiglia, dove ognuno cerca di aiutare l’altro. Spalletti ha avuto la capacità di creare questa straordinaria alchimia, basti guardare a tutti quei piccoli gesti che ci sono stati nella partita di ieri. In primis, la palla che Osimhen ha dato a Kvaratskhelia per fargli tirare il calcio di rigore: una sorta di premio per un ragazzo che sta sorprendendo tutti.

Un altro gesto, se vogliamo ancora più emozionante, ha visto come protagonisti i due giovani attaccanti. Dopo ver segnato la rete che ha chiuso la pratica Ajax, il nigeriano, che ricordiamo non segnava da più di due mesi, è esploso di gioia e con lui tutto il ‘Diego Armando Maradona’. La gioia è stata così enorme che Victor si è tolto la maglia. Poco dopo aver raggiunto i pressi della tribuna, ecco arrivare Kvaratskhelia, sostituito pochi minuti prima. Il georgiano si è letteralmente buttato sul numero 9 nigeriano e lo ha abbracciato in segno di amicizia.