Osimhen conferma la brutta notizia di Anguissa: ormai poche speranze

Una storia di Victor Osimhen su Instagram certifica la brutta notizia che riguarda Frank Anguissa: purtroppo ora ci sono poche speranze

I tifosi del Napoli hanno incassato la brutta notizia sull’infortunio di Frank Anguissa. Il centrocampista camerunense ha abbandonato il campo durante Napoli-Ajax di Champions League. Per lui un problema muscolare: i segnali non erano positivi, perché quando è uscito al 50′ appariva claudicante. Dopo la partita la prima diagnosi del club azzurro, seppur generica, parlava di “risentimento muscolare”. Giovedì il giocatore non si è allenato e ha svolto terapie, e venerdì è arrivato l’esito degli esami strumentali. Purtroppo, gli indizi su un infortunio di una certa consistenza erano molteplici e infatti è arrivata la notizia di un’elongazione muscolare. Non è una lesione vera e propria, ma nemmeno una banale contrattura. Si tratta di un problema che terrà il giocatore fuori per almeno 15 giorni.

anguissa
Osimhen conferma la brutta notizia di Anguissa: ormai poche speranze (Ansa)

Lo stesso centrocampista aveva informato tramite Instagram (pubblicando una storia) di aver sentito un fastidio muscolare e di inviare aggiornamenti appena ne avrebbe saputo di più. Un indizio sull’entità del problema, ripreso poi anche da Victor Osimhen. Infatti, una conferma piuttosto inequivocabile è arrivata proprio dall’attaccante nigeriano del Napoli. Sempre attraverso una storia di Instagram, Victor ha inviato un messaggio molto eloquente nei confronti di Anguissa, taggandolo: “Buona guarigione amico mio, torna presto”. Ecco la definitiva conferma che purtroppo il camerunense dovrà stare fermo un po’ di tempo.

Osimhen e il messaggio per Anguissa: confermato l’infortunio?

Non c’è ancora l’entità precisa della tempistica, ma è chiaro che un messaggio “di buona guarigione” significa che il giocatore dovrà stare fermo un po’ di tempo. Quanto? Questo è da definire: di certo Anguissa salterà la partita contro il Bologna di domenica pomeriggio al “Maradona“. Poi ci sarà una settimana “tipo”, senza coppe e turni infrasettimanali, e questo giocherà a favore dell’infortunato. Il 23 ottobre si gioca contro la Roma all’Olimpico. Anguissa proverà a recuperare per quella data, altrimenti l’opportunità sarà in Champions League contro i Rangers il 26 o con il Sassuolo nel week end successivo.

storia
La “storia” di Osimhen per Anguissa (Instagram)

Da capire se Anguissa farà in tempo a recuperare per allora, oppure se – come si teme – i tempi per uscire dall’infortunio siano irrimediabilmente più lunghi. Il timore fondato è che Anguissa possa rientrare tra 15-20 giorni. In quel caso bisognerebbe valutare se lo farà in tempo per giocare qualche partita a novembre, vale a dire prima della sosta per i Mondiali: il Napoli giocherà la sua ultima partita del 2022 il 12 novembre in casa contro l’Udinese.